Covid: sindaco Caldarola, ritardi e discrepanze dati

Marche
90ea85afd392cc31a482848346f9e89d

Ricadute negative per diffusione contagi e gestione pazienti

   Troppi ritardi nelle comunicazioni e di conseguenza troppe discrepanze nei dati sul Covid 19 tra Asur, Regione e Comuni. Lo segnala il sindaco di Caldarola, Luca Maria Giuseppetti: i ritardi nelle comunicazioni ufficiali hanno ripercussioni negative sulla diffusione dei contagi e sulla gestione dei pazienti. "Come sindaco ho la responsabilità sanitaria del mio territorio, una volta segnalato un caso positivo al Covid devo attivare la Protezione Civile per l'assistenza domiciliare con la consegna dei beni di prima necessità e il Cosmari per lo smaltimento dei rifiuti - spiega -, ma se dalla data del campione positivo comunicato dall'Asur al paziente passano giorni, anche 3 o 4, finché la Regione lo comunica ai miei uffici, sono facilmente comprensibili le conseguenze negative che ne derivano". I report giornalieri dagli uffici regionali "puntualmente sono differenti dalla realtà". Il sindaco cita "2 cittadini risultati positivi dal 16 ottobre, ma secondo il Report della Regione fino a ieri in isolamento fiduciario, oggi nemmeno più nella lista" (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24