Jesi, civica benemerenza alla memoria dei martiri Montecappone

Marche
486b6fa268fa9b3581c1235ab1f7f404

Sette le vittime dell'eccidio nazifascista del 20 giugno 1944

(ANSA) - JESI, 18 GIU - Sabato prossimo, nel 76esimo anniversario dell'eccidio nazifascista dei sette giovani fucilati a Jesi il 20 giugno 1944, il Comune concederà la civica benemerenza alla memoria dei martiri di Montecappone: Armando e Luigi Angelini, Francesco Cecchi , Alfredo Santinelli, Mario Saveri, tutti di Jesi di età compresa tra 18 e 25 anni, e i due carabinieri: Calogero Grasceffo di Agrigento ed Enzo Carboni di Santa Eufemia d'Aspromonte (Reggio Calabria). La cerimonia avrà luogo alle 18 presso la lapide che ricorda la strage; potranno partecipare 35 persone. Il Consiglio comunale, all'unanimità, ha attribuito la benemerenza "a perenne ricordo del sacrificio di tanti giovani, di diverse parti d'Italia, che hanno creduto e combattuto per la libertà e la democrazia, e per esse sono caduti e sono stati barbaramente uccisi". I giovani facevano parte di un gruppo di 20 ragazzi fermati da una squadra di soldati tedeschi e fascisti. I sette, accusati di essere partigiani, furono torturati e fucilati senza processo. (ANSA).
   

Ancona: I più letti