Coronavirus: Msf in 52 strutture Marche. Asur, "grazie"

Marche
02902672c2d0ce57285f04f8d6e7f637

Conclusa attività. Av2, mortalità 2% su posti strutture anziani

   Quarantuno strutture per anziani, quattro istituti penitenziari e sette centri di accoglienza straordinaria nelle Marche. Qui hanno operato i sanitari di Medici Senza Frontiere che dopo due mesi di lavoro hanno concluso le attività e torneranno a iniziative in altre parti d'Italia. Stamattina hanno tracciato un bilancio durante un incontro al quale erano presenti il direttore generale dell'Asur Nadia Storti e quello dell'Area Vasta 2 Giovanni Guidi. Agli operatori di Msf è stato consegnato anche un attestato di gratitudine dall'Asur.
    Operativi dal 23 marzo 15 professionisti tra medici, infermieri e addetti alla logistica. L'azione di Msf si è basata su un approccio alla salute pubblica che oltre a proteggere i pazienti e gli operatori affronta l'epidemia nel suo complesso con interventi mirati a mitigare la trasmissione del virus.
    I casi di ospiti anziani deceduti nelle Marche, ha riferito il direttore dell'Area Vasta 2, sono stati del 2% rispetto ai posti letto (4.500 in provincia), al di sotto del dato nazionale. (ANSA).
   

Ancona: I più letti