Coronavirus: Ceriscioli, alimentari chiusi nei giorni festivi

Marche
8980f2b419d335424acb9e1351e58863

Pasqua, 25 aprile, 1 maggio. 'Non mollare, è giusto per addetti'

(ANSA) - ANCONA, 10 APR - Chiuse tutte le attività di vendita di generi alimentari nelle Marche nei prossimi giorni festivi: Pasqua (12 aprile), 25 aprile e 1 maggio. Lo stabilisce una nuova ordinanza, la n. 22, che non parla di Pasquetta, firmata dal presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli: riguarda tutte le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità svolte sia nell'ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell'ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali. Resteranno aperte farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccai e aree di servizio, dove è più raro l'assembramento e più breve il tempo di sosta.
    "Mi rendo conto che il clima e le giornate di festa - spiega Ceriscioli - insieme alle notizie che ci inducono a sperare per il bene, rendono ancora più pesante il sacrificio di restare in casa dopo tanti giorni di 'clausura', ma chiedo ai marchigiani di non mollare, di essere ancora uniti in questa lotta al virus che vogliamo e sappiamo combattere tutti insieme".
   

Ancona: I più letti