Coronavirus: Ceriscioli a Conte, non dimentichiamo sisma

Marche
af192a73ab987b6e94e4e3a175fa1cec

'Solo Suo intervento può cambiare corso ricostruzione'

"Mentre affrontiamo insieme l'emergenza sanitaria del coronavirus io le chiedo di non dimenticare il sisma con oltre 50 vittime, più di 30 mila sfollati, i danni a persone, cose, beni, imprese e servizi. Una catastrofe di grandi proporzioni". Lo ha scritto il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli in una lettera inviata oggi al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ricordandogli il dramma che "viviamo da oltre tre anni, il sisma che ha colpito un terzo della nostra regione nel 2016". "Ho ascoltato con molta attenzione il Suo messaggio di ieri, nel quale ha spiegato le misure straordinarie prese dal governo per il coronavirus.
    Correttamente evidenzia che il nostro Paese si trova in 'una situazione straordinaria che necessita di misure straordinarie'.
    Le Sue parole - osserva il governatore - sono le stesse con cui da oltre tre anni racconto nelle sedi istituzionali e sulla stampa il dramma del terremoto".
   

Ancona: I più letti