Discarica cumuli roccia e pezzi asfalto

Marche
@ANSA
132244e695713b4a9beffd05d934ed03

Imprenditore segnalato da Cc Forestali Sassoferrato

Cinquanta metri cubi di rifiuti individuati e sequestrati in un terreno vicino ad un corso d'acqua nel Comune di Sassoferrato (Ancona) da parte dei carabinieri Forestali della città sentinate. Denunciato il responsabile di una ditta di Piobbico (Pesaro Urbino) di movimenti terra, per gestione illecita di rifiuti previsto dal Testo Unico dell'Ambiente; dovrà farsi carico della bonifica.
    Rischia una sanzione fino a due anni di arresto e una multa da 26mila euro qualora, dopo le analisi, i rifiuti risultassero classificati come pericolosi. Sono stati sequestrati e verranno analizzati dall'Arpam di Ancona. I cumuli erano costituiti da terra e roccia, potenzialmente contaminate, e da pezzi di asfalto provenienti dal cantiere stradale in cui la ditta stava operando per lavori di ammodernamento dell'acquedotto di Sassoferrato. Invece di conferirle al centro di recupero a cui erano destinati i rifiuti, - ipotizzano gli investigatori - l'impresa avrebbe scaricato i rifiuti a circa 1,5 km dal cantiere.
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24