Ad Arquata funerale vittima Capodanno

Marche
faf455733fb5349db6298ee8b1c3d06f

Amatizi cadde da scarpata mentre cercava spegnere incendio

(ANSA) - ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO), 3 GEN - In un clima di grande commozione si sono svolti stamane ad Arquata del Tronto nella chiesa del villaggio Sae Borgo 1 i funerali di Valerio Amatizi, il 26enne di Ascoli Piceno morto la notte di Capodanno a seguito di una caduta a Colle San Marco mentre cercava di spegnere un focolaio d'incendio causato dalle scintille dei fuochi d'artificio accesi per salutare l'arrivo del nuovo anno. Questo gesto di generosità che gli è costato la vita è stato al centro dell'omelia del parroco don Nazzareno Gaspari. "Valerio è morto facendo un gesto di altruismo; avrebbe potuto lasciare stare, ma non lo ha fatto perché la ricerca del bene comune è stata in lui più forte come sempre è stato nella sua vita" ha detto il sacerdote. Centinaia le persone che hanno tributato l'ultimo saluto ad Amatizi, tra cui i sindaci di Arquata Aleandro Petrucci e di Ascoli Piceno Marco Fioravanti.
   

Ancona: I più letti