Corinaldo, sopralluogo perizia difese

Marche
ancona

Nella strage morirono 5 adolescenti e una madre, 200 i feriti

Sopralluogo alla discoteca "Lanterna Azzurra" a Corinaldo per una 'controperizia' chiesta dai legali di alcuni indagati, quelli che non erano presenti alla relazione tecnica eseguita mesi fa dai consulenti della Procura di Ancona perché ancora non iscritti nel fascicolo sulla strage costata la vita a cinque adolescenti e a una madre, oltre al ferimento di circa 200 persone, tra il 7 e l'8 dicembre scorsi, mentre si attendeva l'esibizione in dj set di Sfera Ebbasta. La richiesta è arrivata dai legali dei membri della Commissione unificata di vigilanza che nel 2017 rilasciò al locale la licenza di pubblico spettacolo. I componenti della Commissione sono indagati, a vario titolo, per omicidio colposo plurimo aggravato, disastro colposo e, alcuni, per falso ideologico in atto pubblico. In tutto gli indagati sono una trentina compresi i sei presunti componenti della 'banda dello spray' arrestati con l'accusa di aver spruzzato spray al peperoncino per rubare collanine, causando la calca mortale.
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24