Maltempo, divieto balneazione ad Ancona

Marche
4488b8e1c7a999a36eaf812803c4a541

Inquinamento provocato da sversamenti acque reflue in mare

Dopo le precipitazioni di ieri pomeriggio e stanotte, dando applicazione all'ordinanza preventiva gestionale (33/2019) sull'inquinamento marino di breve durata provocato da sversamenti reflui su acque di balneazione, il Comune di Ancona ha disposto il divieto temporaneo di balneazione nel tratto di spiaggia libera dal porticciolo di Torrette fino al Passetto sotto la piscina. Il Comune precisa in una nota che è in atto un progetto condiviso dai Comuni di Ancona e Falconara relativo a un intervento complessivo per contenere ed eliminare gli sversamenti. Nel 2018 le aperture degli scolmatori sono state 17 (nove in estate) e quest'anno 16 (cinque fino al 5 agosto) Il documento preliminare di progettazione approvato dal cda di Viva Servizi, prevede tre interventi per una spesa di 22 milioni di euro: sui fossi Manarini e della Palombina (tre vasche di laminazione) e sui collettori e sollevamenti; collettore di gronda a Falconara e vasca di prima pioggia; ulteriori quattro vasche di prima pioggia a Falconara.
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24