Rfi disponibile a confronto su barriere

Marche
ancona

Presto Conferenze Servizi. Azienda promuove modifica norme

"Piena disponibilità" al confronto, da parte di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) in merito ai progetti di barriere antirumore previste in 26 Comuni della Direttrice Adriatica. Progetto a cui si oppongono vari Comuni, a partire da Ancona, Falconara, ma anche Fermo e centri del Fermano, perché troppo invasive per la visuale e l'ambiente.
    Rete Ferroviaria Italiana è tenuta per legge a realizzare opere di mitigazione del rumore generato dal transito dei treni. A breve saranno indette dal Ministero dei Trasporti le Conferenze dei Servizi, nel corso delle quali gli enti locali potranno esprimere le proprie valutazioni ed i dubbi circa le opere previste nei progetti, determinando l'esito finale delle Conferenze stesse. Rfi "comprende le ragioni dei Comuni interessati" in caso di soluzioni talmente invasive "da renderne complicata l'accettazione e per questo "promuove di nuovo una revisione delle norme di settore: miglioramento del materiale rotabile e barriere meno invasive.
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24