Riapre chiesa San Gregorio Armeno Ancona

Marche
ancona

Chiusa dal 1972, mostra paesaggi sisma e ritorno Pala Siciolante

 La chiesa di San Gregorio Armeno ad Ancona riapre dopo 46 anni, dalla chiusura per il terremoto del 1972, grazie agli interventi di restauro e ripristino curati dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio con il Segretariato Regionale dei Beni e delle attività culturali delle Marche. Il Comune di Ancona ha seguito il percorso che porta, venerdì 14 dicembre, alla riapertura, segnata da due grandi eventi: una mostra dei fotografi Olivo Barbieri, Paola De Pietri e Petra Noordkamp dedicata i territori marchigiani colpiti dal sisma e, in primavera, il ritorno della pala di Siciolante da Sermoneta (metà del XVI sec.) nella sua collocazione originaria, in accordo con la Pinacoteca di Brera. Eretta come chiesa di San Bartolomeo intorno al 1520, subì importanti modifiche nel Settecento ad opera dell'architetto Ciaraffoni e dello scultore Gioacchino Varlè. Nel 1847, a seguito dell'acquisto della chiesa da parte delle monache benedettine armene, assunse la denominazione di San Gregorio Illuminatore.
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.