Isaac nega violenza, avevamo relazione

Marche
@ANSA
cbc7a895456265bb88278c125912825a

Interrogato dal gip respinge accuse, aspiravamo eroina insieme

(ANSA) - ANCONA, 12 NOV - Ha negato tutto e in particolare di avere usato violenza più volte, per mesi, ad una 22enne tossicodipendente di Ancona, Isaac Adetifa Adejoju, il pusher nigeriano di 36 anni, finito in carcere dopo il blitz della Squadra Mobile nell'appartamento occupato da un gruppo di stranieri in via Pergolesi nel capoluogo marchigiano. Tra lui e la ragazza - ha sostenuto davanti al gip durante l'interrogatorio di garanzia, assistito dal suo legale Giovanni Sabbatini - c'era una relazione sentimentale "che andava avanti da quasi un anno". Il nigeriano ha risposto alle domande del gip, respingendo ogni addebito. Niente abusi sessuali consumati quando la giovane era stordita dopo avere assunto eroina, fornitale dallo stesso Isaac, inalando i vapori dello stupefacente riscaldato. "L'aspiravamo insieme" ha spiegato il nigeriano, ribadendo che tra loro c'era una storia.
    L'interrogatorio di garanzia è avvenuto nei giorni scorsi: prima Isaac era comparso davanti al gip per avere sguinzagliato il suo pitbull contro un agente.
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.