Scatto magico in Valtellina: sembra l'aurora boreale, ma non lo è

Ambiente
Da Instagram - Marco Confortola

Spettacolare scatto realizzato sul Gran Zebrù da Marco Confortola, alpinista molto conosciuto. Il cielo pennellato di colori ricorda molto l'effetto dell'aurora boreale. In realtà potrebbe trattarsi solo dell'effetto della luce dell'alba su una nuvola

Uno spettacolare scatto realizzato sul Gran Zebrù in Valtellina, tra Lombardia e Trentino Alto Adige, sta raccogliendo stupore, commenti e condivisioni sui social. A realizzarlo è stato Marco Confortola, alpinista molto conosciuto, che lo scorso 30 ottobre ha ritratto un cielo pennellato di colori, un effetto che ricorda molto da vicino il fenomeno dell'aurora boreale. Ma in realtà non si tratta di questo.

 

Forse l'effetto della luce dell'alba su una nuvola

Si tratta probabilmente di uno scatto che mostra l'effetto della luce dell'alba su una nuvola. Confortola ha realizzato la foto a circa 3350 metri. L'ipotesi "aurora boreale" era correlata alla tempesta geomagnetica che ha fatto sentire i suoi effetti sul nostro pianeta pochi giorni fa. Diverse aurore boreali sono state immortalate nell'emisfero nord, dagli Usa alla Finlandia, con la tipica colorazione verde. Per questo tipo di fenomeni, tuttavia, occorrerebbe una attività solare molto intensa sull'Italia. Questa attività si misura con l'indice Kp e al momento della foto scattata da Confortola non c'era attività sufficiente in quel punto per poter innescare il fenomeno dell'aurola boreale.

Ambiente: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24