Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Sulla spiaggia della Feniglia una bottiglia di plastica abbandonata dal 1991

I titoli di Sky Tg24 delle ore 13

2' di lettura

Su Facebook la denuncia di una biologa toscana che lancia un appello per la salvaguardia dell’ambiente: “Pensiamo sempre ai nostri gesti, anche ai più piccoli”. E non è l’unico caso: su una spiaggia abruzzese trovata una scatola di sardine scaduta nel 1989

Ventotto anni in mare. Una bottiglia di plastica con data di scadenza 15 luglio 1991 è stata trovata sulla spiaggia della Feniglia, a Orbetello, da una biologa toscana. Sono almeno ventotto anni che il contenitore vaga nel Mediterraneo fino ad approdare sulle coste del grossetano e a spiaggiarsi su uno dei tratti più belli della Maremma.

Bottiglia sulla spiaggia della Feniglia

Paola Fazzi sta passeggiando sulla spiaggia quando nota, nascosta tra sabbia, alghe e arbusti, una bottiglia. Probabilmente una volta era un contenitore del latte: sull’etichetta c’è il nome del marchio Rognoni Abbiategrasso, una società all’ingrosso di prodotti caseari. Sotto è impressa la data di scadenza ancora perfettamente leggibile: 15/07/91. "Appena ho letto la data sono rimasta senza parole – ha raccontato Fazzi in un’intervista a Repubblica - Quel contenitore potrebbe essere stato gettato via anni e anni fa e, oggi, è ancora qui a inquinare i nostri mari".  

L'appello della biologa

La biologa pubblica le foto sulla pagina Facebook di “Selvatica”, associazione toscana di biologi, guide ambientali e naturalisti che hanno deciso di mettere in rete le proprie conoscenze per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente Sul post Paola Fazzi scrive: “Questa bottiglia vaga per il Mediterraneo da quanto? 28 anni?”. Poi lancia un appello: “Pensiamo sempre ai nostri gesti, anche ai più piccoli”. La plastica impiega centinaia e centinaia di anni prima di distruggersi: per questo è uno dei materiali più pericolosi per i nostri mari. "Ho parlato del ritrovamento ai miei alunni – si legge nell’intervista su Repubblica - Ne sono rimasti molto colpiti ed è stata l'occasione per riflettere insieme su quanto sia importante l'impegno di tutti. Dobbiamo voler bene all'ambiente e rispettarlo ed è cominciando dalle azioni quotidiane che si possono davvero cambiare le cose".

In Abruzzo scatoletta di sardine del 1989

I commenti al post sono tantissimi. C’è scetticismo (“E’ poco deteriorata per un periodo così lungo”), c’è indignazione (“Raccapricciante”). E poi c’è chi commenta la foto con un’altra foto. Questa volta siamo in Abruzzo e l’immagine si riferisce a una vecchia scatola di sardine consumata dal tempo e dall’incuria. E’ stata trovata sulla spiaggia di Pineto, nel teramano, e subito fotografata la parte posteriore che riporta la data di scadenza: “da consumarsi preferibilmente entro il 1989”.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"