Dargen D'Amico porta una delle sue Variazioni a EPCC

Inserire immagine

Ospite questa sera di EPCC, in onda dal lunedì al venerdì in seconda serata su Sky Uno, è Dargen D'Amico: proporrà Cambiare me, un brano da Variazioni, il progetto in uscita il 31 marzo con Isabella Turso al pianoforte. Nell'attesa lo abbiamo incontrato e intervistato

 

di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)

EPCC ci regala un'altra perla musicale. Ospite questa sera del late night show di Sky Uno, in onda dal lunedì al venerdì in seconda serata, è Dargen D'Amico: proporrà Cambiare me, un brano da Variazioni, il progetto in uscita il 31 marzo con Isabella Turso al pianoforte. Col suo ottavo disco, Dargen cambia di nuovo percorso fondendo il rap con la musica colta grazie al pianoforte di Isabella Turso: nasce così un progetto originale, intenso prodotto da Tommaso Colliva. Variazioni è in pre-order da subito con Il Ritorno delle Stelle, il brano che vede la collaborazione con Tedua, Rkomi e Izi. Online sul canale ufficiale il nuovo video del brano inedito Cambiare me, il terzo a essere pubblicato dopo Le Squadre e L'Altra. Nell'attesa di vederlo nel salotto di Alessandro Cattelan lo abbiamo incontrato e intervistato.


Dargen D'Amico e Isabella Turso

Dargen D'Amico pronto per EPCC?
Cosa farà?
Certo, sarà una sorpresa, un brano per contrazione.
Per contrazione?
Essendo poco il tempo rispetto alla durata originale del brano ne ho preparato una versione ad hoc e inedita.
Si tratta di Cambiare Me?
Sì.
Cosa cambierebbe?
Non so, visto che sono a EPCC posso aspettare Cattelan a casa.
Ma è sposato, c'è già chi lo aspetta.
Adottiamo una formula yankee. Io lo aspetto a casa e stiro. Come veste quando non è in onda?
In modo normale, assai casual.
Allora lo aspetto e gli stiro i jeans anche se c'è una formula giapponese per la quale i jeans non si stirano, si lavano e si stendono come sono.
Sono tutte...Variazioni.
La vita è fatta di variazioni. Ci sono più sfumature che apparenze e se le segui la vita corre in discesa.
Una concetto eroico, da numero 1.
Io dico più erotismo che eroismo. Essere numero numero 1 è marketing, noi siamo un team.
E' la prima volta che lavora così fortemente in squadra.
Questo lavoro, al quale hanno collaborato attivamente Isabella Turso al piano e Tommaso Colliva in produzione, mi ha fatto capire che non si può sempre camminare da figlio unico della musica.
Quindi lavorare con quei due le ha dato beneficio.
Intanto ti geolocalizzi. Si diventa docenti di se stessi. Tutti dovrebbero farlo.
L'album suona molto bene.
Non credevo di riuscire a fare un disco come una volta. Sono davvero felice del risultato raggiunto.
Il live?
Ci sto lavorando, ne parliamo tra circa un mese. Si comincia con alcuni concerti di presentazione del disco e poi andremo avanti. Vorrei che venisse molto valorizzato il processo creativo di Variazioni anche nei live.
Le prime Variazioni di primavera, alle quali parteciperà anche Isabella Turso, quando sono fissate?
Le prime date confermate sono il 20 aprile a Milano in Santeria Social Club; il 21 a Firenze al Viper Theatre, il 10 maggio a Roma al Monk Club, il 12 a Santa Maria a Vico a Smav Factory e il 13 maggio a Bologna al Locomotiv Club.

 

TAG: