Assassin's Creed, dal videogioco al film

Inserire immagine
Michael Fassbender in una scena del film 'Assassin's Creed'

Assassin’s Creed , l’adattamento cinematografico del celebre videogioco , arriva su Sky Cinema Uno , lunedì 6 novembre alle ore 21.15 . Preparatevi ad un’incredibile avventura nella Spagna del 1462, nei panni dell’Assassino Aguilar De Nerha e del suo discendente Callum Lynch (Michael Fassbender ), che nel presente, come nel passato, sfiderà la potente organizzazione dei Templari

Dal videogioco alle sale cinematografiche, Assassin’s Creed arriva su Sky Cinema Uno, lunedì 6 novembre alle ore 21.15, per una serata imperdibile sia per gli appassionati gamer che per chi non ha ancora conosciuto la saga degli assassini.

La pellicola, firmata da Justin Kurzel e prodotta dalla Ubisoft (casa madre del famoso videogame) porta gli spettatori in una realtà misteriosa, fatta di viaggi nel tempo, strani poteri e la storica lotta tra Templari e Assassini.

La storia è quella di Callum Lynch (Michael Fassbender), un discendente della famosa setta, il cui celebre motto è ‘Nulla è reale, tutto è lecito’, salvato dalla pena di morte dalla Fondazione Abstergo che ha in serbo per lui piani ben più importanti. La scienziata a capo della compagnia, la Dr.ssa Sophia Rikkin, infatti, rivela al ragazzo che lui è l’unico discendente di Aguilar De Nerha, un membro degli Assassini vissuto nella Spagna del 1492.

La fondazione, composta dai Templari, nemici giurati della setta, è alla ricerca della Mela dell’Eden, uno strumento che gli permetterebbe di salvare l’umanità dall’autodistruzione ed è qui che entra in gioco Callum. Questi è collegato all’Animus, un macchinario che gli permetterà di rivivere le memorie genetiche di Aguilar e svelare il nascondiglio della Mela.

Inizia, così, un’incredibile avventura nell’Andalusia ai tempi dell’Inquisizione, dove tra inseguimenti e colpi di scena si delinea una storia che tiene col fiato sospeso.

L’opera, le cui riprese si sono svolte tra Malta, Londra e la Spagna, è stata molto apprezzata da pubblico e critica, che l’ha definito “il miglior film tratto da un videogioco”. La pellicola spicca per la spettacolarità delle acrobazie e degli inseguimenti, resi al meglio dalla presenza di stuntman d’eccellenza. Infatti, la scena del Salto della Fede, nota soprattutto a quanti avranno passato ore e ore a vivere le avventure degli Assassini, è stata realizzata senza effetti speciali: lo stuntman ha compiuto un salto di 38 metri, il più alto degli ultimi 35 anni.