Scandalo molestie, accuse anche per Richard Dreyfuss e George Takei

Inserire immagine
Richard Dreyfuss (Kikapress)

L'attore premio Oscar e l'interprete del timoniere Sulu della serie tv “Star Trek” sono stati chiamati in causa per episodi degli anni Ottanta

Non accenna a fermarsi la serie di denunce di presunte molestie sessuali iniziata con l'apertura del “Caso Weinstein”. E se negli ultimi giorni il fenomeno è arrivato a toccare anche altri settori, come quello dello sport, al centro della vicenda rimane comunque il mondo dello spettacolo. Ultimi ad essere chiamati in causa per comportamenti impropri del loro passato, sono gli attori Richard Dreyfuss e George Takei.

La denuncia della scrittrice

Dreyfuss (Oscar nel 1978 per l'interpretazione in “Goodbye amore mio”), che in precedenza era stato solo sfiorato dallo scandalo quando suo figlio Harry aveva denunciato presunte molestie subite da Kevin Spacey, è stato chiamato in causa da una scrittrice Jessica Teich. Secondo quanto riportato da “Vulture” la donna ha denunciato un comportamento molesto costante da parte di Dreyfuss per un periodo di 2-3 anni attorno alla metà degli anni Ottanta, quando la Teich lavorava come ricercatrice per alcuni progetti dell'attore. In particolare la Teich fa riferimento a un presunto episodio del 1987, quando lei aveva poco più di 20 anni, nel quale Dreyfuss l'avrebbe convocata e si sarebbe fatto trovare con le parti intime scoperte. Secondo la ricostruzione della scrittrice, l'interprete americano avrebbe voluto da parte sua un rapporto orale (anche se non lo chiese apertamente), cosa che la Teich avrebbe rifiutato, andandosene.

La risposta di Dreyfuss

Dreyfuss ha respinto però queste accuse, pur sottolineando che all'apice del suo successo il suo motto era “se non flirti, muori”: “Non rispettavo me stesso, non rispettavo le donne, ignoravo i miei stessi principi etici, cosa che ora rimpiango più di quanto io possa esprimere”. Dopo questa parziale confessione l'interprete ha però sottolineato di non essere un molestatore e ha negato l'episodio rivelato dalla Teich: “Ho flirtato con lei e ho cercato di baciarla in quello che pensavo fosse un consensuale rituale di seduzione. Sono orripilato dal sapere ora che non sarebbe stato consensuale”.

Il caso di Takei

Anche il presunto episodio di molestie che riguarderebbe l'attore George Takei, noto al pubblico soprattutto per la sua interpretazione del timoniere Sulu nella serie tv “Star Trek”, risale a qualche decennio fa. A tirarlo in ballo è stato infatti l'ex modello Scott R. Brunton, dichiarando a “Hollywood Reporter” che nel 1981, quando aveva 23 anni, Takei al termine di una serata che avevano passato insieme lo molestò palpeggiandolo e cercando di sfilargli i boxer. La risposta di Takei alle accuse è arrivata dai social network, con un post nel quale l'attore si è detto “scioccato”: “Gli eventi descritti semplicemente non sono accaduti - ha scritto l'interprete - gli atti non consensuali sono antitetici ai miei valori e ai miei comportamenti".

TAG: