David di Donatello, Benigni: "Rappresento il partito del cinema"

1' di lettura

Al Quirinale cerimonia di presentazione dei candidati al David di Donatello. Il comico toscano riceverà stasera, durante la cerimonia trasmessa in diretta da Sky, il premio speciale

"Sono orgoglioso di essere qui, davanti a lei, signor Presidente, a rappresentare il Pci: il partito del cinema”. Così Roberto Benigni si è rivolto a Sergio Mattarella in apertura della cerimonia di presentazione dei candidati al David di Donatello al Quirinale. Il comico toscano riceverà stasera, durante la cerimonia trasmessa in diretta da Sky, il premio speciale.

 

 

La 61esima edizione dei David in diretta su Sky – “Il cinema italiano è qui - ha detto Benigni - e non chiede nulla perché gli artisti hanno solo doveri: devono fabbricare sogni. Dico senza retorica: il cinema italiano non è mai stato così in salute. Il cinema - ha detto ancora Benigni - fa bene alla salute. I grandi registi da Rossellini a Visconti a Fellini ci hanno insegnato a guardare: una casa, un cortile, un volto. La perdita di interesse per il cinema è una perdita di felicità, indebolisce la nostra anima perché solo il cinema da' realtà all'invisibile".

 

L'intervento di Roberto benigni al Quirinale

 


 

Diretta dalle 21.15 sui canali Sky e su TV8 - Tutto pronto per l’edizione numero 61 dei David di Donatello, lo storico premio dell’Accademia del Cinema italiano. La kermesse, firmata per la seconda volta consecutiva da Sky, sarà trasmessa oggi, lunedì 27 marzo, in diretta dagli Studios di Roma su Sky Cinema Uno HD, sul canale dedicato Sky Cinema David di Donatello HD (canale 304), su Sky Uno HD, Sky Arte HD e in chiaro su TV8 (tasto 8 del telecomando). A condurre, anche quest’anno, c’è Alessandro Cattelan. La diretta della premiazione sarà preceduta alle 20.50 dal red carpet, visibile su Sky Cinema Uno HD, Sky Cinema David di Donatello HD, Sky Arte HD. A commentare l'arrivo degli ospiti Francesco Castelnuovo, in compagnia di Filippa Lagerback.

 

Qua la nostra giornata parte presto! @rivamesta #David2017

Un post condiviso da Alessandro Cattelan (@alecattelan) in data:

 

Tanti ospiti - La premiazione sarà punteggiata da contributi, ospiti a sorpresa e qualche omaggio, oltre ad una speciale esibizione musicale di Manuel Agnelli, tra i presenter di questa edizione. Oltre a lui, Cattelan inviterà a salire sul palco tanti artisti e le personalità più apprezzate del panorama cinematografico italiano: Claudio Amendola, Valerio Aprea, Luca Argentero, Alessandro Bertolazzi, Valeria Bilello, Ninni Bruschetta, Maccio Capatonda, Marco D'Amore, Stella Egitto, Stefano Fresi, Eleonora Giovanardi, Alessandro Infascelli, David Lang, Lorenzo Lavia, Valentina Lodovini, Gabriele Mainetti, Gabriele Muccino, Gabriella Pescucci, Eva Riccobono, Claudio Santamaria, Kasia Smutniak, Giuseppe Tornatore, Jasmine Trinca, Carlo Verdone. A loro l'onore di annunciare il vincitore per ciascuna categoria e di consegnare l'ambita statuetta.

 


I film in gara - Passando ai film in gara, due arrivano alla serata con il più alto numero di candidature complessive: 17. Sono “Indivisibili” di Edoardo De Angelis e “La pazza gioia” di Paolo Virzì. Seguiti da “Veloce come il vento” di Matteo Rovere, con 16 nomination. Anche quest'anno, le 5 pellicole in gara per il Miglior film sono le stesse in corsa per la Miglior regia: “Fai bei sogni” di Marco Bellocchio, “Fiore” di Claudio Giovannesi, “Indivisibili” di Edoardo De Angelis, “La pazza gioia” di Paolo Virzì, “Veloce come il vento” di Matteo Rovere.

Le sfide più attese - Doppia candidatura per Valerio Mastandrea: come Miglior attore protagonista per “Fai bei sogni” e Miglior attore non protagonista per “Fiore”. Tra le sfide più attese, quella per la categoria Miglior attrice protagonista: vede in lizza sia Micaela Ramazzotti sia Valeria Bruni Tedeschi, le protagoniste del film di Paolo Virzì “La pazza gioia”.


Leggi tutto