Trapani, denuncia smarrimento portafoglio ma è ricercato: arrestato

Un'immagine di Trapani (Archivio Fotogramma)
1' di lettura

Un cittadino senegalese di 20 anni è stato fermato dagli agenti all'interno degli uffici della Questura: su di lui pendeva un ordine di cattura per rapina e tentata estorsione

Si era recato in Questura per sporgere denuncia di smarrimento del portafoglio, ma era ricercato perché accusato di una rapina e di una tentata estorsione ed è stato arrestato. La vicenda è capitata a un cittadino senegalese di 20 anni, fermato dalla Polizia della città siciliana all'interno degli uffici dove era entrato per formalizzare una denuncia di smarrimento dei propri effetti personali.  

L'ordine di cattura pendente

Su di lui pendeva un ordine di cattura per l'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Verbania. L'indagato è accusato di avere commesso una rapina e un'estorsione a danno di due minorenni, avvenuta in Piemonte. Reati che l'uomo avrebbe commesso in concorso con un'altra persona. Il ragazzo ha deciso di rispondere alle domande del giudice per le indagini preliminari, a cui avrebbe spiegato di essere una guardia giurata in servizio presso un supermercato e di aver assistito un connazionale per l'acquisto di una console per videogiochi in cambio di 50 euro. Il Gip ha comunque convalidato l'arresto, mentre il difensore dell'uomo ha presentato istanza di scarcerazione.

Leggi tutto
Prossimo articolo