IL PUNTO COVID: Veneto in 'giallo', Zaia invita a prudenza

Veneto
4d9e163c988a0eef00a6668a27f8d78c

Si torna a scuola al 50%, timore assembramenti

(ANSA) - VENEZIA, 01 FEB - Il Veneto, in chiave Covid, torna 'giallo'. Ma la nuova classificazione induce alla prudenza, nonostante i dati sulla pandemia siano ancora in calo. Si teme l'effetto scuola che oggi ha visto le superiori riaprire al 50% in presenza e con un notevole sforzo per garantire la sicurezza sanitaria, ma anche quello degli assembramenti, la 'timidezza' nell'uso delle mascherine da parte degli studenti nel tornare alla loro vita e la riapertura, con la possibilità di sedersi, dei bar.
    A fare il consueto punto è il Governatore Luca Zaia: "Il trend è confermato, sono 32 giorni di continuo calo, ma attenzione, è un attimo entrare in una zona diversa. Il rischio è sempre alto. Oggi cambia il sistema di gioco - ha affermato - e da oggi pesa di più l'individualità personale fino a ieri surrogata da misure. La preoccupazione è grande. Per cui sono convinto della necessità di un patto con i cittadini. Diamoci una mano. Quello che accadrà in queste ore in queste settimane ci darà la contabilità a fine febbraio. Per ora non ci sarà nessuna ordinanza, anche se avrei potuto presentarne una contro gli assembramenti. Voglio investire fino in fondo sui cittadini.
    L'unica ordinanza che presenterò sarà quella sulla scuola".
    Con il via libera del Cts regionale partirà, nei prossimi giorni, un monitoraggio periodico nelle scuole superiori per valutare l'andamento del Covid tra gli studenti, gli operatori e gli insegnanti. "Il Progetto scuola sarà intensificato - ha spiegato Zaia -. Ci sono 250 mila persone interessate e quindi vogliamo essere costantemente informati sul grado di circolazione del virus, per non trovarci davanti a sorprese. Per il monitoraggio arriva una nuova ordinanza, tra i contenuti ci saranno le modalità da seguire, tra cui quella di consentire ai ragazzi di rimanere in aula, mentre lo studente contagiato andrà in quarantena a casa; tutti gli altri invece potranno proseguire in presenza con la mascherina, previo tampone".
    La Regione Veneto fa sapere che nelle ultime 24 ore è stato registrato un leggero rialzo dei nuovi casi di Covid, legato anche all'inizio della settimana, ma comunque in linea con il rallentamento dei contagi degli ultimi giorni. Il Bollettino regionale segnala 510 nuovi casi con il totale a 312.695. I decessi da ieri sono 39 in più, e il totale dei morti da inizio pandemia in Veneto è di 8.970. Prosegue la discesa dei dati clinici, con 1.963 ricoverati nei reparti non critici (-19 da ieri) e 247 (-7) nelle terapie intensive. (ANSA).
   

Venezia: I più letti