Banco Alimentare, con crisi Covid in Veneto aumento domande

Veneto
f83d9226012890e91f7b876ac7b9eced

A Giugno a livello nazionale salvate spreco 16,5 mln porzioni

(ANSA) - VENEZIA, 02 LUG - Sono in aumento anche in Veneto, a causa della pandemia da Covid, le richieste di cibo al Banco Alimentare, anche da chi abitualmente non si rivolge a questo ente benefico. Nella regione nel 2019 "Cuki Save the Food", il progetto contro lo spreco realizzato da Cuki per sostenere il programma Siticibo della Onlus, ha contribuito a ridistribuire ai bisognosi 57.266 porzioni di cibo. In tutta Italia, invece, alla fine di giugno 2020, l'organizzazione ha tagliato il traguardo di circa 16,5 milioni porzioni salvate dallo spreco.
    Nel Paese, Banco Alimentare si occupa di combattere lo spreco alimentare, dando al cibo una seconda vita e donandolo ai più bisognosi. In collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare, nel 2011 è nato il progetto Cuki Save the Food , un meccanismo trasparente che si basa sulla solidarietà, e sull'impegno di centinaia di volontari di Banco Alimentare e delle strutture caritative convenzionate su tutto il territorio regionale, che permettono di recuperare il cibo preparato e in eccedenza , donandolo, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie alle strutture solidali del territorio. (ANSA).
   

Venezia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24