Processo Pfas: Regione, garanzia risarcimenti in caso condanne

Veneto
d58ec5e60abff5e2f8a0944fc2596c63

Udienza preliminare rinviata a 12 ottobre

(ANSA) - VENEZIA, 08 GIU - E' ripreso, con l'udienza preliminare sulle citazioni dei responsabili civili, il processo a carico degli ex vertici dell'azienda Miteni per l'avvelenamento da Pfas (sostanze perfluoroalchiliche) delle acque di falda di tre province del Veneto. La Regione, costituitasi parte civile, informa che le formalità della citazione dei responsabili civili si sono concluse regolarmente, e il giudice ha dato atto della correttezza delle notifiche effettuate da Palazzo Balbi Veneto sul fallimento di Miteni spa e le due società controllanti, la società giapponese Mitsubishi Corporation Inc., che oggi ha depositato l'atto di costituzione, e la lussemburghese International Chemical Investors S.E.
    "La Regione Veneto - spiega una nota dell'ente - ha dunque ottenuto che esse, in caso di accertamento della responsabilità degli imputati, debbano garantire con il proprio patrimonio il risarcimento del danno cagionato al territorio e, conseguentemente, ai singoli cittadini veneti danneggiati dall'inquinamento.
    Il processo è stato rinviato all'udienza del 12 ottobre, l'inizio della discussione dell'udienza preliminare. (ANSA).
   

Venezia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.