Zeco: punta a quota export 80% in 2019

Veneto
ffd05b60a090f663568d3478d0cced3d

Azienda vicentina turbine raddoppia quota estero

(ANSA) - VICENZA, 22 FEB - Punta a raggiungere una quota di export dell'80% sul fatturato la 'Zeco' di Fara Vicentino in provincia di Vicenza, un'azienda di un centinaio di dipendenti, nata negli anni '60, specializzata nella progettazione e costruzione di turbine per centrali idroelettriche. Già nel 2018 la quota di vendite all'estero era più che raddoppiata.
    Le turbine vengono tutte costruite nel vicentino: "non facciamo produzione in serie - spiega il presidente e ad dell'azienda Paolo Zerbaro - e abbiamo una media tra le 25 e le 30 commesse l'anno, in un range di singolo appalto compreso tra i 500 mila e i 3 milioni di euro".
    Il rapporto con il polo del gruppo CDP dura dal 2012, con una dozzina di operazioni in altrettanti Paesi di diversi continenti. "E' una collaborazione di lunga durata - sottolinea il presidente - concretizzatosi con supporti a copertura di rischi commerciali. Con Sace l'obiettivo è poter fare utilizzare strumenti innovativi, come quello di portare il credito dall'Italia al nostro cliente estero".
   

Venezia: I più letti