Nuovo caso 'razza': Ulss, termine clinico

Veneto
b62093e48f862525513ca2cddadabfa9

Primario cardiologia, serve a stimare reazione a farmaci

(ANSA) - VENEZIA, 1 FEB - "Come la nostra Azienda sanitaria ha già spiegato in altre occasioni, anche attraverso altri specialisti, nella comunità scientifica non solo nazionale, in ambiti quali la cardiologia, ma anche la pneumologia e altri ambiti specialistici, il termine 'razza' è utilizzato senza alcuna connotazione discriminatoria". Lo afferma il primario di Cardiologia dell'Ulss3 Serenissima di Venezia, Giuseppe Grassi, a proposito della segnalazione sulla presenza del termine 'razza' in un referto, denunciata da due consiglieri regionali veneti.
    "Inquadrare la tipologia fisica della persona che si sottopone all'esame - precisa Grassi - è una valutazione molto utile, e permette confrontare l'esito dell'esame stesso con parametri biometrici e altre caratteristiche di gruppi di popolazione, serve a stratificare il rischio di alcune malattie, misura e valuta in anticipo la risposta dell'organismo a determinati farmaci". (ANSA).
   

Venezia: I più letti