Foto: mostra ricorda i 30 anni dalla guerra in ex Jugoslavia

Friuli Venezia Giulia
5d113155fd6762eb119e3585d0b8a9b9

Gli esordi del conflitto visto da Trieste in 25 scatti

Luigi Putignano (ANSA) - TRIESTE, 10 MAG - In 25 scatti, di cui tre a colori - quelli più violenti, che rappresentano il conflitto e la morte - sono descritti i fatti di giugno del 1991, trent'anni fa, quando la Slovenia decise di uscire dall'agonizzante Repubblica federale di Jugoslavia. A questo atto seguì una breve escalation bellica, la "guerra dei dieci giorni", sconosciuta ai più poiché le ben più gravi tragedie che sarebbero seguite avrebbero preso il sopravvento sull'attenzione del mondo. Le 25 foto compongono una mostra a Trieste, "Finis Jugoslaviae", che ripercorre visivamente i momenti salienti di quella vicenda. Gli scatti sono opera di Davorin Križmančič del quotidiano Primorski Dnevnik, di Massimo Cetin e di Giovanni Montenero, all'epoca di "Trieste Oggi". L'allestimento filologico della mostra è stato realizzato da Massimo Premuda, curatore del Museo di arte contemporanea "Ugo Carà" di Muggia (Trieste).
    La mostra è visitabile negli spazi della galleria Double Room di Trieste fino al 13 giugno. La "guerra dei dieci giorni" si è svolta dal 27 giugno al 6 luglio 1991 e si concluse con l'indipendenza della Repubblica di Slovenia.
    "Le foto in mostra - spiega Premuda - sono immagini che documentano il bombardamento dell'aeroporto di Brnik, alle porte di Lubiana, l'operare dei cronisti internazionali nel vivo degli scontri, i presìdi dei valichi di Pesek e Rabuiese, alle porte di Trieste, passati più volte di mano tra federali e sloveni, e infine i poliziotti e finanzieri italiani che seguivano i fatti ad armi puntate". Immagini quasi naif con ragazzini pronti a farsi immortalare, e altre molto cruente come il soldato "federale" morto con il capo insanguinato chino sulla portiera del mezzo militare. O ancora, le immagini di valichi di frontiera quasi dimenticati dopo l'ingresso in Unione europea della Slovenia, ma riallestiti in fretta e furia in questi mesi di pandemia La mostra è stata realizzata nell'ambito del 32/o Trieste Film Festival di Alpe Adria Cinema (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24