25 aprile: comitato Dolci, lottare per diritti dei migranti

Friuli Venezia Giulia
f512b2817b35c1d21e97318916f54152

Deposti fiori su targa leggi razziali in piazza Unità a Trieste

(ANSA) - TRIESTE, 24 APR - "La nuova Resistenza è rappresentata da coloro che lottano affinché i diritti costituzionali conquistati con la Liberazione dal nazifascismo siano estesi e riconosciuti a tutti", compresi i migranti che chiedono l'asilo in Italia. È il messaggio lanciato dal comitato per la pace 'Danilo Dolci' all'iniziativa svoltasi questa mattina in piazza Unità a Trieste in vista delle celebrazioni del 25 aprile, durante la quale sono stati deposti dei fiori sulla targa che ricorda l'annuncio delle leggi razziali del 1938.
    Durante il suo intervento, Anna Maria Mozzi, esponente del comitato, si è soffermata sull'articolo 10 della Costituzione, che riconosce il diritto d'asilo, e ha ricordato che è in corso il digiuno a staffetta proclamato dalla rete Dasi Fvg per protestare contro i respingimenti lungo la rotta Balcanica, che ha coinvolto finora quasi 400 persone e che si concluderà domani con uno sciopero della fame collettivo in 100 città d'Italia.
    Al termine dell'iniziativa, i manifestanti hanno osservato un minuto di silenzio rivolto alle vittime "di ogni forma di discriminazione e violenza in qualunque parte del mondo esse vengano praticate, in tempi di pace e di guerra". (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24