Finanza locale:Roberti e Zilli, via a riforma tributi locali

Friuli Venezia Giulia
5a5db0aedbd0823d0459a65923c95b67

Fissate le tappe del programma, nuova legge nel 2022

(ANSA) - UDINE, 26 FEB - "Dall'Accordo Stato Regione del febbraio 2019 è discesa una più ampia e chiara competenza regionale in materia di tributi locali. La Giunta ha deciso di sfruttare al meglio questa competenza legislativa di altissima rilevanza poiché consente al Fvg di avere una vera e propria politica fiscale che in futuro assicuri le entrate ai Comuni". È il commento con cui gli assessori regionali alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, e alle Finanze, Barbara Zilli, hanno introdotto l'illustrazione alla Giunta regionale del "Programma sui tributi locali nel Friuli Venezia Giulia. Quadro generale e fase organizzativa".
    Il documento fissa le tappe che dal prossimo marzo a settembre 2022 porteranno alla redazione e approvazione della legge sui tributi locali.
    "Una rivoluzione - hanno affermato gli assessori - che completa il percorso iniziato con la legge regionale 20/2020 con cui abbiamo definito le regole specifiche del sistema integrato Regione - Enti locali, fissando i principi di sostenibilità finanziaria ed economica riguardanti il debito e le spese correnti strutturali, ovvero quelle per il personale e l'organizzazione delle pubbliche amministrazioni".
    La prima tappa è la creazione di un nuovo servizio Tributi locali nella direzione Autonomie locali, all'interno del quale sarà attribuita una nuova posizione organizzativa per gli aspetti gestionali inerenti i soli tributi locali immobiliari.
    Successivamente saranno organizzati un comitato tecnico e un tavolo di concertazione. Del primo faranno parte dirigenti e funzionari delle direzioni regionali delle autonomie locali, delle finanze, delle attività produttive, dei Comuni (designati da Anci e dal Consiglio delle autonomie locali), revisori dei conti ed esperti esterni. La Regione ha individuato come centrale, nella fase di approfondimento, l'apporto di Compa, centro di competenza e formazione dell'Anci, e delle province autonome di Trento e Bolzano. Al tavolo di concertazione siederanno, invece, le categorie produttive e sociali, le organizzazioni sindacali, le associazioni di cittadini.
    Parallelamente verrà dato avvio ad una campagna di informazione ai cittadini e ai soggetti pubblici interessati, che prevede anche il passaggio al Consiglio delle Autonomie locali (Cal) all'Anci, alla V commissione consiliare.
    Infine, tra giugno e settembre del 2022 è prevista la redazione del testo di legge e la relativa approvazione in Consiglio.
    (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.