Sparatoria Questura: perizia, Meran capace d'intendere

Friuli Venezia Giulia
574ffcf5a52b6c2246bc775a0862d3ca

Ma capacità ridotta per stress legato ad abuso infantile

(ANSA) - TRIESTE, 13 FEB - Era capace di intendere e volere Alejandro Augusto Stephan Meran, quando il 4 ottobre 2019 sparò in Questura a Trieste, uccidendo i due agenti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta. Una capacità, però fortemente ridotta a causa di un disturbo da stress post traumatico da ricondurre a un grave episodio di abuso che risale all'infanzia. E' giunto a questa conclusione, secondo quanto riferisce il Gr Rai del Fvg, il pool di esperti a cui il Gip del Tribunale di Trieste ha affidato la perizia psichiatrica sul cittadino dominicano accusato della morte dei due agenti e di sette tentati omicidi di altrettanti poliziotti che quel giorno tentarono di fermarlo.
    Nel documento, citato dal Gr, si afferma che l'uomo si aspetta un giusto processo e che ha la capacità di partecipare coscientemente al procedimento, ma è necessario considerare possibili oscillazioni delle sue condizioni psichiche. (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24