Svastica e scritte apparse a Palmanova. Sindaco, deplorevole

Friuli Venezia Giulia
655495cb006abc5edf89816ca473c1ea

Disegnate su fortezza patrimonio Unesco. Denuncia del Comune

(ANSA) - TRIESTE, 22 GEN - Una svastica dopo la scritta 'Verità per le foibe' è stata disegnata a Palmanova, sulla parete interna di Porta Cividale, parte integrante della fortezza patrimonio dell'Unesco. Lo rende noto il sindaco, Francesco Martines, condannando il "gesto deplorevole" e annunciando di aver sporto denuncia alle forze dell'ordine.
    "Sono cose che non devono succedere - stigmatizza Martines - sfregiare un bene patrimonio dell'umanità con scritte ingiuriose e offensive del dolore di tante persone, tanto più a pochi giorni delle giornate dedicate al Ricordo e alla Memoria".
    Ieri, si legge in una nota del Comune, è stata segnalata anche una seconda scritta "Basta negri" in via Sottoselva nella frazione di Jalmicco, "riconducibile, da una prima analisi della calligrafia, alla stessa mano che ha deturpato la Porta".
    "È paradossale che, proprio in prossimità delle date simbolo di queste ricorrenze - aggiunge il sindaco - riemergano messaggi come questo. Tanto più non è sicuramente imbrattando un monumento che si ricerca una qualche verità: bisogna fare una profonda analisi storica, una riflessione scientificamente documentata, conoscere e parlare con i testimoni e non lasciarsi a inutili e offensivi slogan".
    Il sindaco afferma che sono in corso le indagini: "Verranno acquisiti i filmati delle telecamere di sicurezza che sorvegliano la Porta. Dall'analisi dei video sono convinto che emergeranno i colpevoli. Speriamo e crediamo che chi ha compiuto questo gesto debba pagare per ciò che ha fatto". (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24