Coronavirus: protesta nel carcere di Trieste

Friuli Venezia Giulia
@ANSA
b70d60ecf3dc172d024ee0995cb1513d

Sappe, pentole contro sbarre. In serata rientrata.

(ANSA) - TRIESTE, 10 MAR - È rientrata la protesta dei detenuti del carcere del Coroneo. Lo rende noto il Sappe Fvg precisando che non ci sono stati problemi rilevanti a parte qualche foglio di carta incendiata e stoviglie battute contro le inferriate. Alla contestazione ha partecipato un piccolo gruppo di detenuti, soprattutto reclusi con problemi di tossicodipendenza, come ha indicato il sindacato. La protesta dunque è durata circa due ore e mezzo. (ANSA).

(ANSA) - TRIESTE, 10 MAR - Dalle 19 di oggi è in corso all'interno del carcere del Coroneo di Trieste una protesta da parte di alcuni detenuti. Lo conferma il segretario del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe) per il Friuli Venezia Giulia, Giovanni Altomare, precisando che per il momento la contestazione si limita a battere pentole contro le sbarre delle celle. Come per le altre carceri già in rivolta in questi giorni anche i detenuti del Coroneo, sostiene il Sappe, protestano contro le misure restrittive imposte dal Dpcm che impediscono i colloqui visivi con i propri familiari e anche in segno di solidarietà proprio con quanto avvenuto negli altri penitenziari. Nella Casa circondariale del capoluogo giuliano, fa sapere Altomare, sono rinchiusi circa 180 detenuti a fronte di una capienza di 135 unità e dunque "anche il sovraffollamento è fonte di preoccupazione e motivo di protesta per il rischio di diffusione del coronavirus all'interno del carcere stesso", come ha sottolineato Altomare. (ANSA).

   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.