Turismo: Ire, tra maggio e ottobre 40% pernottamenti in più

Trentino Alto Adige
03b33eb27326125da364fbf9927d1ee9

Nonostante questo risultati d'esercizio in parte insoddisfacenti

(ANSA) - BOLZANO, 01 DIC - Nel corso dell'estate i flussi turistici verso l'Alto Adige si sono rafforzati. Tra maggio e ottobre si sono registrati 5,9 milioni di pernottamenti in più rispetto allo stesso periodo del 2020, corrispondenti a un incremento del 40,4 percento.
    Questo è quanto emerge dalla rilevazione autunnale del Barometro dell'economia dell'Ire - l'Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano.
    La ripresa riguarda soprattutto i turisti germanici, ma incrementi si registrano anche per gli ospiti provenienti dai restanti Paesi esteri e dalle altre regioni italiane, si legge in una nota.
    Le valutazioni sulla redditività nel 2021 espresse dalle imprenditrici e dagli imprenditori del comparto beneficiano del buon andamento della stagione estiva, anche se oltre un quinto delle imprese ritiene che quest'anno il risultato d'esercizio sarà comunque insoddisfacente. Le stime per il 2022, pur generalmente improntate alla fiducia, risentono della grande incertezza riguardo allo sviluppo della pandemia nei prossimi mesi.
    Un'ulteriore conferma dell'andamento positivo della stagione estiva arriva dal mercato del lavoro: sempre tra maggio e ottobre, il numero dei dipendenti nel settore turistico è stato mediamente superiore del 20,3 percento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24