Covid: proseguono accertamenti Nas sui coronaparty

Trentino Alto Adige
trento

I militari hanno anche sentito il vice responsabile unità Covid

(ANSA) - BOLZANO, 22 NOV - I carabinieri stanno proseguendo con gli accertamenti, con l'ipotesi di reato di epidemia colposa, sui cosiddetti coronaparty in Alto Adige, degli incontri ad hoc con persone positive al virus per favorire i contagi ed ottenere così il Green pass una volta guariti.
    I Nas hanno anche sentito Patrick Franzoni, il vice responsabile dell'unità Covid di Bolzano, che nei giorni scorsi aveva denunciato il fenomeno, una pratica (ereditata da Germania e Austria) bollata come "pericolosa" dallo stesso medico.
    Franzoni agli inquirenti avrebbe confermato di essere venuto a conoscenza dei coronaparty nel corso di incontri con medici di altri ospedali altoatesini. A termine degli accertamenti la procura deciderà se aprire formalmente un fascicolo. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24