Uccise moglie a coltellate, confermata condanna a 30 anni

Trentino Alto Adige
aafba6a1ccaca058e801de5ed314f65d

Delitto nel 2018 a Merano, difesa andrà in Cassazione

(ANSA) - BOLZANO, 20 APR - La Corte d'assise d'appello di Bolzano, presieduta dalla giudice Silvia Monaco, ha pienamente confermato questa sera la condanna di primo grado, a 30 anni di reclusione con rito abbreviato, a carico di Johannes Beutel.
    L'austriaco quarantenne, il 24 settembre 2018 uccise la moglie Alexandra Riffeser con 43 coltellate. In primo grado venne condannato a 30 anni, cioè il massimo della pena con rito abbreviato per omicidio volontario aggravato.
    La Corte d'assise d'appello ha confermato in toto la sentenza di primo grado, come era stato richiesto dalla Procura generale.
    Confermata quindi anche l'aggravante della crudeltà, che era stata messa in discussione dalla difesa. Gli avvocati difensori hanno annunciato ricorso in Cassazione. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.