Innovazione: nuova tecnologia per stampa calcestruzzo in 3D

Trentino Alto Adige
f9014659fcdd87e5d10c6878e021d19c

Impresa artigiana altoatesina di Sarentino ottiene il brevetto

(ANSA) - BOLZANO, 06 APR - Arriva dalla Val Sarentino la prima testina al mondo di stampa 3D inkjet per il calcestruzzo con processo "Selective Paste Intrusion". Dopo anni di ricerca e sviluppo, l'imprenditore Kurt Wohlgemuth ha finalmente ottenuto il brevetto. La particolarità, spiega lo stesso Wohlgemuth, sta nel fatto che "mentre con il cosiddetto 'contour crafting' non è possibile creare con il calcestruzzo forme sporgenti e sono necessarie strutture di supporto, con questa testina di stampa, paragonabile alle siringhe per dolci, è possibile stampare liberamente qualsiasi forma e oggetto tridimensionali".
    La sua ricerca è iniziata circa dieci anni fa. Wohlgemuth, di mestiere fabbro, voleva realizzare digitalmente una scala, dalla progettazione alla produzione. Si è quindi rivolto a NOI Techpark. La prima testina di stampa per cemento Sorel è stata creata in collaborazione con Progress S.p.A., azienda specializzata con sede a Bressanone. Wohlgemuth ha continuato la sua ricerca e ora ha brevettato la prima testina di stampa 3D a getto di calcestruzzo al mondo. "Kurt Wohlgemuth è un ottimo esempio di come funziona un progetto di ricerca e sviluppo - afferma il responsabile di Tech Transfer Automotive & Automation di NOI, Johannes Brunner - Non basta un'idea geniale: ci vogliono anche tanta costanza, coraggio e, soprattutto, una buona rete di partner, in questo caso l'Università Tecnica di Monaco, l'Università di Trento e le società Progress M&A di Bressanone, FIT Additive Manufacturing Group e BASF S.p.A." (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24