Fase 3: Widmann, con Immuni ci proteggiamo a vicenda

Trentino Alto Adige
fdb1c753bc8df2054617423089671490

Zerzer assicura, test Pcr nel più breve tempo possibile

(ANSA) - BOLZANO, 15 GIU - "Con l'app 'Immuni' ci proteggiamo a vicenda. È una delle tante misure che ci aiuteranno a prevenire una seconda ondata. Provincia di Bolzano e Azienda sanitaria sono unite nel promuovere quello che è il senso di questa app. Invito quindi tutte le altoatesine e tutti gli altoatesini ad utilizzare 'Immuni'." Lo afferma l'assessore provinciale alla salute, Thomas Widmann.
    L'app, sviluppata per conto del ministero della salute, dopo esser testata in quattro regioni italiane, ora è stata sbloccata per tutto il territorio nazionale e può essere attivata da chiunque. La partecipazione è volontaria. Se la lingua del browser del cellulare è il tedesco, appare automaticamente la versione tedesca, informa una nota dell'Azienda sanitaria altoatesina.
    "La diagnosi precoce su persone potenzialmente infette non significa solo un efficace contenimento del virus - commenta il direttore generale dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Florian Zerzer - ma aiuta anche a curare la malattia per tempo, in modo da ridurre un eventuale aggravamento del decorso dell'infezione e, per quanto possibile, evitare di dover ricorrere a cure intensive".
    "L'Azienda sanitaria sta costantemente aumentando la quantità di test che è in grado di eseguire. Per garantire ancora più sicurezza, a chiunque riceva il messaggio sul proprio cellulare, verrà offerto un test Pcr nel più breve tempo possibile", assicura ancora Zerzer. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.