Muser, promuovere pace, non avvelenarla

Trentino Alto Adige
@ANSA
c4853fdad17a848a5591ed2cdd48f08c

"Convivenza in Alto Adige imparando dalla storia dolorosa"

(ANSA) - BOLZANO, 20 DIC - Un richiamo a una maggiore umanità proprio a Natale, "la più umana di tutte le feste", arriva dal vescovo di Bressanone e Bolzano Ivo Muser nel suo messaggio per il Natale 2019. Il vescovo rivolge un invito speciale ai giovani, "così importanti per il nostro futuro comune, affinché si impegnino per la pace e il senso di umanità nella nostra società." "Mi auguro - prosegue il vescovo - che la nostra convivenza sia improntata alla ferma intenzione di imparare dalla storia dolorosa del 20/o secolo, che ha ferito e segnato anche l'Alto Adige attraverso due guerre mondiali, due sistemi dittatoriali e attraverso le sciagurate Opzioni. Oggi abbiamo bisogno di segni concreti capaci di unire e riconciliare, segni che ci aiutino a conoscere assieme la storia, a raccontare, a interpretare e a perdonare. In questo ci può aiutare un atteggiamento oggettivo: da tutte le parti ci sono state vittime e colpevoli. Oggi tutti noi abbiamo la possibilità di promuovere la pace o invece di avvelenarla".
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.