Nature 4.0, quando il digitale fa 'parlare' gli alberi

Trentino Alto Adige
trento

Start-up di Polo meccatronica Rovereto realizza speciali sensori

(ANSA) - TRENTO, 3 OTT - Si chiama 'Nature 4.0' una start-up innovativa insediata al Polo meccatronica di Rovereto che ha realizzato sensori e sistemi connettivi che permettono monitoraggio, raccolta dati, rilevazione di parametri sul mondo naturale: alberi, clima, mari e oceani. Dati fondamentali per prevenire schianti, incendi, fitopatologie, danni da fenomeni atmosferici sempre più intensi ed estremi.
    "Il nostro prodotto di punta - spiega il biofisico Riccardo Valentini, fondatore della start-up - si chiama 'Tree Talker', una serie di sensori miniaturizzati a basso consumo che vengono applicati agli alberi in grado di monitorare di continuo, attraverso la raccolta di molti dati e parametri, il loro stato di salute e quello dell'ambiente circostante". Tra i progetti innovativi in cantiere, 'Nature 4.0' ha un'applicazione che permette rilevazioni scientifiche marine con sensori applicati alle imbarcazioni da diporto. Previsto poi uno 'smart park' al parco naturale Paneveggio - Pale di San Martino.
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.