Migranti: da Comuni e parrocchie sì ad accoglienza diffusa

Trentino Alto Adige
trento

Indagine della Diocesi di Trento

(ANSA) - TRENTO, 25 SET - La maggiore parte dei sindaci dei Comuni del Trentino che hanno accolto dei migranti negli ultimi due anni ritengono l'esperienza positiva, e considerano la presenza di un richiedente asilo all'interno della propria comunità quale un vantaggio. È quanto emerge dall'indagine "Accogliere per crescere", promossa dalla Pastorale delle migrazioni della Arcidiocesi di Trento.
    L'iniziativa ha coinvolto 44 amministratori (80% degli enti locali contattati) e 29 parrocchie (76%) con alle spalle diversi anni di esperienza nei percorsi di accoglienza diffusa. Il 63% dei sindaci e il 56% dei parroci coinvolti ha rilevato un'opinione pubblica più positiva nei confronti dei migranti dopo il loro arrivo, grazie a conoscenza diretta, volontariato e dislocazione diffusa in piccoli gruppi. Ciononostante, il 59% ha rilevato come i pregiudizi siano rimasti immutati. Nell'insieme, il 65% dei consultati si è dichiarato favorevole a una presenza continuativa dei migranti sul proprio territorio.
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.