Creata un’Intelligenza Artificiale in grado di simulare l’universo con grande precisione

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)
GettyImages-intelligenza_artificiale

La tecnologia, usata nel progetto Deep Density Displacement Model (D3M), ha ottenuto dei risultati sorprendenti in tempi ridotti, sorprendendo persino i suoi stessi i creatori 

L’Intelligenza Artificiale ideata da un gruppo internazionale di astrofisici coordinato Flatiron Institute della fondazione Simons si è rivelata in grado di realizzare delle simulazioni tridimensionali dell’universo più rapide e precise di quanto previsto dai suoi stessi creatori. Le straordinarie capacità dell’IA sono state descritte sulla rivista dell’Accademia americana delle scienze (Pnas). Nel campo dell’astrofisica, le simulazioni al computer svolgono un ruolo fondamentale, in quanto aiutano gli scienziati a comprendere come potrebbe evolvere l’universo in diversi scenari, per esempio se ci fossero variazioni dell’energia oscura che ne determina l’espansione.

La rapidità dell’Intelligenza Artificiale

Solitamente sono necessarie centinaia di ore per condurre questo tipo di studi, ma l’Intelligenza Artificiale usata nel progetto Deep Density Displacement Model (D3M), si è rivelata in grado di ridurre significativamente i tempi, senza inficiare in alcun modo l’accuratezza dei risultati ottenuti. "Possiamo far correre le simulazioni in pochi millisecondi, mentre le altre simulazioni più rapide oggi disponibili impiegano un paio di minuti", spiega Shirley Ho, la coautrice dello studio. "E non finisce qui: otteniamo risultati che sono anche molto più accurati".

Le misteriose capacità dell’IA

Quel che ha stupito i ricercatori è la capacità dell’Intelligenza Artificiale di simulare in modo accurato l’universo modificando certi parametri (come la quantità di materia oscura, per esempio), anche se il modello non è mai stato addestrato con dati dove tali valori sono alterati. “È come addestrare un software per il riconoscimento usando foto di cani e gatti per poi scoprire che è in grado di riconoscere anche gli elefanti", spiega Ho. "Nessuno sa come ci riesca e questo è il grande mistero che va risolto".

L’Intelligenza Artificiale trasforma le proteine in musica

Oltre a simulare l’universo, l’Intelligenza Artificiale può essere utilizzata anche per trasformare le proteine in note musicali. Questo risultato è stato ottenuto grazie a una tecnica innovativa elaborata dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit) e potrebbe aiutare la comunità scientifica a studiare i modo più approfondito i mattoni della vita e a crearne di nuovi in laboratorio. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24