Cucine da incubo e il felice ritorno di chef Antonino Cannavacciuolo. Su Sky Uno

TV Show sky uno

Barbara ferrara

Tornano le avventure impossibili di Antonino Cannavacciuolo con un nuovo ciclo di episodi di Cucine da incubo, in arrivo da domenica 3 aprile per la prima volta su Sky Uno, in streaming su NOW e sempre disponibile on demandIl primo episodio sarà in anteprima giovedì 31 marzo alle 20. Ecco cosa ci ha raccontato lo chef del suo grande ritorno 

Antonino Cannavacciuolo torna con un nuovo ciclo di episodi di Cucine da incubo, in arrivo da domenica 3 aprile per la prima volta su Sky Uno, in streaming su NOW e sempre disponibile on demand. Il primo episodio è in anteprima – sempre su Sky Uno e NOW – giovedì 31 marzo alle 20.

il felice ritorno di Antonino Cannavacciuolo 

Per l'amatissimo e acclamato chef dalle cinque stelle Michelin e dalle grandi capacità imprenditoriali questo è un felice ritorno, un nuovo impegno: "Sono contento di tornare, rientrare oggi è stato bello, Cucine da Incubo è di aiuto, e io, dove ho potuto, ho aiutato. È un programma sì, ma non so se si può chiamare programma, è molto di più. Io sono uno che entra nei problemi veri delle persone, e questi problemi li faccio miei, ci sono tante cose che faccio e che non si vedono in televisione. Mi mancava l'aspetto umano, aiutare le persone mi fa stare bene, lo dico con il cuore". Collegato via Zoom, il giudice di MasterChef Italia, il gigante buono, come lo descrivono molti dei suoi innumerevoli fan, ci ha raccontato di quanto sia entusiasmante tornare sul luogo del delitto e mette in guardia tutti coloro che credono che aprire un ristorante significhi "soltanto" saper fare un buon piatto di spaghetti.

Cosa occorre per avere successo nel campo della ristorazione? "Innanzitutto, oltre a saper cucinare, devi saper fare i conti, e fare molta esperienza prima.  Focalizzarsi sulla ricerca degli ingredienti a km zero, i prezzi incidono parecchio se i passaggi non sono diretti. Anche un euro al giorno fa la differenza in un anno. Io quando ho iniziato andavo a Napoli e riempivo la macchina con 18 sacchi di noci di Sorrento, il tuo guadagno deve essere la tua ricerca. Specialmente all’inizio il risparmio è fondamentale. Pochi piatti e stagionalità sono criteri da seguire". Poi è chiaro, aggiunge lo chef che, "per i miracoli c'è San Gennaro, io arrivo fino a un certo punto, le magie non le faccio. In Cucine da Incubo cerco di rimettere in pista le persone, di riportarle ai loro primi giorni, all'entusiasmo e alla voglia dell'inizio, pulizia, fiori freschi, determinazione...". Questi sono alcuni degli ingredienti indispensabili per non commettere errori che mandino tutto in malora. Antonino ricorda che bisogna saper reggere la sfida, "ogni volta che un cliente entra nel nostro locale siamo sotto la lente di ingrandimento, è una prova da superare a pranzo e a cena, e i complimenti sono la nostra benzina". E a questo proposito, a chiusura dell'amabile conversazione prima che l'avventura abbia inizio, abbiamo chiesto allo chef qual è il complimento più bello che abbia mai ricevuto nell'arco della sua brillante carriera. "Non sono quelli per le tre forchette del Gambero Rosso, ma l'apprezzamento di mio suocero che nel 1995/96 era il mio datore di lavoro, eravamo nel suo albergo sul lago d'Orta dove lavoravo, lui chiese un risotto e dopo averlo mangiato, si è alzato per venire in cucina da me a congratularsi, mi ha urlato questo è il risotto più buono che abbia mai mangiato, e da un napoletano non me l'aspettavo, ancora oggi quel complimento non l'ho mai dimenticato".

 

 

approfondimento

Il promo di Cucine da Incubo

In ogni episodio di Cucine da Incubo, prodotto da Endemol Shine Italy per Sky - al via dal 3 aprile, ogni domenica per sei settimane, alle 21.15 su Sky Uno e in streaming su NOW, sempre disponibile on demand e visibile su Sky Go (con una speciale anteprima del primo episodio giovedì 31 marzo alle ore 20, sempre su Sky Uno e NOW), Chef Cannavacciuolo arriverà nel locale per provare in prima persona il menù e valutare cibo e servizio, osserverà poi lo staff al lavoro e, in base ai problemi emersi, darà la sua consulenza, fornendo anche consigli per un nuovo menù.

Il locale sarà sottoposto a un make over totale, una ristrutturazione completa da compiere in tempi record, che darà un nuovo aspetto alla location per renderla più accogliente e funzionale, creando un’atmosfera diversa rispetto a quella del passato, finalmente a misura di cliente.


Dopo questi interventi, lo staff sarà poi pronto a ricominciare: con la passione per la ripartenza e la forza dei consigli ricevuti dallo Chef, ma anche con la fondamentale consapevolezza degli errori passati, tutte le persone al lavoro in sala e cucina potranno tornare al lavoro, riaprendo le porte alla clientela. Per cercare le Cucine da incubo di questa stagione, nel corso delle 6 puntate Chef Cannavacciuolo girerà l’Italia: dal Salento, nella provincia di Lecce, alla provincia di Viterbo, quindi sarà alle porte di Bologna, nella parte settentrionale della Calabria e infine nel cuore di Roma

Il programma è l’adattamento italiano del famosissimo format internazionale Kitchen Nightmares, format creato da Optomen Television Ltd e licenziato da All3Media International Limited.


Sky Brand Solutions
, dipartimento di Sky Media, insieme a Endemol Shine Italy ha portato a bordo dei nuovi episodi di Cucine da incubo: Leroy Merlin, Verisure, Olio Sagra, Lollo Caffè, Work Line, Pentole Agnelli.

Spettacolo: Per te