X Factor, Elisa (alias Casadilego) commuove Manuel Agnelli con A Case of You

TV Show

Fabrizio Basso

Capelli alla Billie Eilish, chitarra alla Joan Baez ma voce e personalità uniche. Col brano A Case of You (di Joni Mitchell) Elisa, in arte Casadilego, ha commosso la giuria durante le audizioni della prima puntata di X Factor 2020 (qui puoi rivivere i momenti più intensi)

E’ quell’attimo di silenzio, quello iato tra un accordo e la lacrima che racconta quanto Casadilego col suo A Case of You abbia sospeso il tempo. La sua esibizione durante la prima puntata delle audition di X Factor 2020 (in programmazione ogni giovedì alle ore 21.15 su Sky Uno, qui puoi rivedere i momenti migliori della serata d'esordio) ha liberato le lacrime di Manuel Agnelli, poi Emma che con la mano in levare sottolinea la magia dell’interpretazione, il sorriso innamorato di Mika (che per altro si era premurato, all’inizio dell’esibizione, che la sua chitarra fosse accordata) e la sensazione di estasi che ha invaso il volto di Manuelito Hell Raton. Lei, capelli alla Billie Eilish e chitarra alla Joan Baez, dopo avere ipnotizzato, come si nota da una inquadratura, anche Alessandro Cattelan ha fatto una esibizione da vera songwriter. La mamma, dietro le quinte, cantava con lei. Coi lucciconi agli occhi.

approfondimento

X Factor, le emozioni dei giudici

Quando l’ultima nota di A Case of You è avaporata è giunto quell’attimo di silenzio…tu chiamalo se vuoi emozione. Il primo a prendere la parola, a rate, è stato proprio il commosso Manuel Agnelli: ”Io penso (silenzio) che tu sia proprio un grande talento”. Emma si alza in piedi, seguita da Agnelli e libera un applauso che accomuna tutta la giuria. Elisa, così si chiama Casadilego, forse non si aspettava di suscitare queste reazioni, il viso tirato lentamente si distende. Hell Raton le dice che “sei la prima persona che è riuscita a teletrasportarsi da un’altra parte, isolarsi e cantare per se stessa prima di tutto perché si vede che ami la musica e poi ci hai donato questa esperienza. Sono senza parole”. Emma Marrone le dice che “non sentivo una persona cantare in questo modo, gestire un talento così enorme con semplicità…per me questo è arte”. Ed ecco Mika che introduce il suo pensiero dicendo che “tutti vengono qua e dicono io sono una star e invece tu vieni qua da fan e da lì vediamo la fragilità. La musica senza fragilità e senza grazia non è musica. E per questo ti ringrazio”. Elisa ora ha le guance più rosse del sole che tramonta sul Bosforo. I quattro sì arrivano vellutati come la sua voce e mentre corre verso l’abbraccio materno Mika le urla…”Benvenuta”.

Spettacolo: Per te