Gomorra 5, i personaggi: Ciro raccontato da Marco D'Amore, dalla prima all'ultima stagione

Serie TV

L'attore parla del suo rapporto con il ruolo che ha interpretato e di cui tornerà a vestire i panni per la quinta e ultima stagione di Gomorra - La serie. Un atto finale in cui "si va verso una chiusura, verso una resa dei conti. È come se fossimo sull’orlo di un precipizio e dovessimo in un frangente brevissimo decidere se spingere il peso in avanti o in indietro". Su Sky Atlantic e in streaming su NOW da venerdì 19 novembre. Tutti gli episodi anche on demand

Lo chiamano l’Immortale, perché a soli ventuno giorni fu l’unico sopravvissuto al terremoto che uccise tutti gli abitanti del palazzo dove viveva. E Ciro Di Marzio immortale lo è davvero, perché nemmeno il colpo che gli ha sparato Genny sullo yatch è riuscito ad ucciderlo: si è fermato a un centimetro dal cuore. Così gli ha detto don Aniello, dopo averlo salvato. E poi l’ha mandato a Riga, convincendolo che quello era l’unico modo per salvare Genny e che nessuno dovrà mai sapere che Ciro è sopravvissuto. Ma quando Genny scoprirà lo stesso la verità e lo andrà a cercare, Ciro non potrà sottrarsi al confronto. Gomorra – Stagione finale (LEGGI TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE) arriva su Sky Atlantic e in streaming su NOW dal 19 novembre. Nell’attesa, potete guardare il video in alto su questa pagina in cui Marco D’Amore racconta ciò che è successo al suo personaggi.

"Bello e brutto, sogno e incubo"

vedi anche

Gomorra 5, Marco D'Amore e Salvatore Esposito si raccontano. VIDEO

"Ciro è stato bello e brutto insieme, come un sogno che è diventato un incubo o viceversa - racconta l’attore – è stata una relazione traumatica perché mi ha tormentato, felice perché mi ha regalato momenti di incredibile bellezza, ma soprattutto mi ha scrollato di dosso certi pregiudizi che avevo rispetto a scelte che uomini e donne diversi da me hanno operato nella vita". A separare Marco D’Amore da Ciro Di Marzio sono soprattutto “possibilità che non si hanno nella vita, perché Ciro non ha avuto alcuna possibilità nella vita".

Un Ciro cambiato

vedi anche

Gomorra, i migliori meme sulla serie tv in attesa della stagione 5

Il Ciro di oggi è diverso da quello di ieri, è invecchiato e trasformato, "perché la vita che noi raccontiamo è una vita che brucia gli anni in brevissimo tempo, che distrugge le esistenze, che pesa sulle spalle degli esseri umani che la vivono. Però c’è sempre qualcosa di vivo e acceso nello sguardo del personaggio. E questo lo rende allo stesso tempo pericoloso ma anche profondamente umano".

Un unico grande capitolo

vedi anche

Gomorra, tutti pazzi per Ciro: le foto di Marco D'Amore

Gomorra – Stagione finale, spiega D’Amore, sarà "un unico grande capitolo, in cui non ci saranno grandi racconti verticali, ma un grande respiro unico che mette insieme le cose e che sta in mezzo a questi due grandi protagonisti che tornano a incontrarsi. Si va verso una chiusura, verso una resa dei conti. È come se fossimo sull’orlo di un precipizio e dovessimo in un frangente brevissimo decidere se spingere il peso in avanti o in indietro".

 

SCOPRI DI PIU':

Gomorra - Stagione finale: quando esce e tutto quello che c'è da sapere

Gomorra - Stagione finale: il trailer

Gomorra - Stagione finale, le prime foto

Gomorra, le 30 frasi più celebri della serie

Gomorra - La Serie: il riassunto delle prime 4 stagioni

Gomorra - La Serie, lo speciale

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.