Vikings: Valhalla, trama e anticipazioni sulla serie spin-off

Serie TV

La serie TV sarà ambientata 100 anni dopo lo show originale. Netflix ha ordinato un totale di 24 episodi

Dopo sei stagioni, i fan di “Vikings” hanno dovuto dire addio all’acclamata serie TV creata da Michael Hirst. Una conclusione annunciata da tempo, che ha però generato una delusione soltanto parziale. Per quanto un percorso narrativo sia terminato, un altro è pronto a fare il proprio esordio. Si tratta di “Vikings: Valhalla”, serie spin-off dello show in arrivo su Netflix.

La sceneggiatura proporrà storie ambientate circa un secolo dopo i fatti narrati nella serie originale. Nuovi vichinghi in scena, il che vuol dire tracciare una netta linea di separazione rispetto al passato.

Vikings: Valhalla, la trama

approfondimento

Le migliori serie TV da vedere a febbraio

Non si hanno particolari informazioni sulla trama della serie spin-off ma la storia giunge, in parte, in nostro soccorso. I protagonisti saranno infatti vichinghi decisamente celebri e, soprattutto, realmente esistiti. Per citarne alcuni, sullo schermo troveranno spazio Leif Erikson, Freydis, Harald Sigurdsson e il re Guglielmo il Conquistatore, tra gli altri.

La sinossi ufficiale spiega come gli uomini e le donne al centro delle nuove avventure tracceranno percorsi differenti, anche se tutti impegnati in una lotta per la sopravvivenza in un’Europa in costante evoluzione. A guidare il sequel sarà Jeb Stuart, scelto personalmente da Hirst per questo progetto, del quale lui sarà produttore esecutivo. Uno sguardo rivolto all’ultima fase dell’era dei vichinghi, per come siamo abituati a immaginarli e per come la storia li ha descritti.

Vikings: Valhalla, anticipazioni

approfondimento

Vikings: Valhalla, il cast della serie spin-off

Di particolare interesse sarà il fatto di mescolare personaggi fittizi ad altri realmente esistiti e celebri. Verrà analizzata la storia di Leif Erikson, celebre esploratore vichingo, noto per essere stato il primo europeo a mettere piede in Nord America. Spazio anche per Freydis, sorella di Leif, guerriera molto ambiziosa e priva di timori. Verrà inoltre analizzata, tra gli altri, la storia di Harald Sigurdsson, re di Norvegia che tentò di rivendicare il trono inglese e danese.

Michael Hirst si è espresso in merito alla nuova serie TV, sottolineando come i personaggi dello show originale, seppur morti da tempo, non verranno dimenticati: “Jeb Stuart sta prestando molta attenzione alla mitologia dei Vichinghi. I vecchi personaggi sono raffigurati come guerrieri mitici. Molto rispettati dai nuovi protagonisti, il che assicura delle connessioni a effetto”.

Al tempo stesso, però, Hirst ha voluto sottolineare come si tratti di storie separate. È dunque possibile guardare la nuova serie senza dover necessariamente recuperare la precedente: “Non è necessario sapere chi fosse Ragnar per guardare il sequel. Il passato però arricchisce la storia e tutto ciò potrebbe spingere nuove persone a farsi domande su certi personaggi. Tutto so collega in modo utile e affascinante”.

I luoghi scelti per lo show saranno gli stessi di “Vikings”. In questi 100 anni però tante cose sono cambiate. Kattegat è divenuto uno dei più grandi porti commerciali d’Europa e il re d’Inghilterra è un vichingo.

Sono stati ordinati 24 episodi dello show spin-off. È possibile che la prima stagione venga divisa in due parti da 12 episodi l’uno. La produzione avrebbe dovuto avere inizio sul finire del 2020 ma la pandemia(LO SPECIALE GLI AGGIORNAMENTI LA MAPPA) ha condizionato i piani iniziali. Si spera di poter apprezzare i primi episodi entro la fine del 2021, anche se non è da escludere l’ipotesi di un debutto a inizio 2022.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.