Casa Saddam, la miniserie su Sky Atlantic dal 10 agosto

Inserire immagine

Va in onda su Sky Atlantic Casa Saddam (titolo originale House of Saddam), la miniserie in 4 parti che racconta la storia dell'ascesa e della caduta del dittatore iracheno Saddam Hussein e della sua famiglia. Si parte nel 1979, anno in cui, da vicepresidente, Hussein fece cadere il presidente Ahmed Hassan al-Bakr, e si arriva fino al 2003, anno che segna la fine del suo regime e la sua cattura da parte delle forze angloamericane. L'appuntamento con i primi due episodi è per venerdì 10 agosto alle 21.15

Casa Saddam, episodio 1

Saddam Hussein, figliastro di un contadino violento e ignorante, è il vice del presidente iracheno Ahmed Hasan al-Bakr, il numero due del regime rivoluzionario che modernizzò l'Iraq, una ex monarchia sotto la protezione britannica. Quando nel 1979 una parte della fazione politica a cui appartiene, il Baath Party (il Partito del Risorgimento Arabo Socialista), il partito del Presidente, si oppone fortemente a una manovra, Saddam approfitta del caos per agguantare il potere, mettendo di fatto da parte Ahmed Hasan al-Bakr. Da quel momento ordina una serie di purghe, mossa che gli permetterà di avere il controllo totale del partito, ma anche del parlamento, e mette nelle posizioni più importanti i suoi fedelissimi, quasi tutti appartenenti alla sua famiglia (questo è per esempio il caso del fratellastro Barzan Ibrahim al-Tikriti, che viene messo a capo della Sicurezza). Per l'Iraq ha dunque inizio la dittatura, un regno del terrore in cui le esecuzioni sono all'ordine del giorno. Paura e devozione sono i due pilastri chiavi per Saddam, che decide che il fondamentalismo islamico necessita di essere tenuto d'occhio molto da vicino, prima che sia troppo tardi. Per questo motivo i rapporti con il vicino Iran, guidato dall'ayatollah Ruhollah Khomeini, sono tesi: la guerra potrebbe scoppiare da un momento all'altro. Per fare la guerra, però, c'è bisogno di soldi e di armi...e i paesi del cosiddetto mondo occidentale, in primis l'America, sicuramente provvederanno a fornirgli tutte le armi e il supporto di cui avrà bisogno contro una minaccia di tale portata...

Inserire immagine

 

Casa Saddam, episodio 2

1988. Nonostante l'Iraq sia sull'orlo della bancarotta, a Baghdad si celebra la vittoria contro l'Iran. Udayy, il figlio maggiore di Saddam (nato dal matrimonio con la sua prima moglie, Sayyida Talfa), festeggia in un night club, ma si ubriaca e spara sulla folla. La brusca impennata del prezzo del petrolio in Kuwait rischia di portare al collasso l'economia irachena, ma anche sul piano personale e familiare Saddam è in difficoltà: la paranoia sta iniziando a prendere il sopravvento, e i conflitti a casa Hussein sono all'ordine del giorno. La notizia che Saddam ha preso Samira Shahbandar come seconda moglie si diffonde in fretta, con conseguenze poco piacevoli. Mentre la sua famiglia continua a crescere, il dittatore si trova in un momento critico: la guerra contro il Kuwait, infatti, è inevitabile, e Saddam si appresta a guidare il suo esercito in battaglia.

Inserire immagine