Aka7even, il ricordo del suo periodo difficile: “Finito in coma per colpa di un virus”

Musica

Camilla Sernagiotto

©Getty

L'artista, tra i cantanti più apprezzati della 20esima edizione di “Amici di Maria de Filippi” e in cima alle classifiche grazie al tormentone “Loca”, ha raccontato il periodo buio che ha vissuto da bambino a causa di problemi di salute. Un incubo che fortunatamente ormai è solo un lontano ricordo. “Credo di avere sette vite come i gatti”, ha dichiarato il musicista.  A 7 anni è stato in coma per una crisi epilettica causata da un virus che aveva attaccato il cervelletto

Aka7even, il giovane cantante (20 anni) che è in cima alle classifiche grazie al tormentone “Loca” che è diventato un'ugola apprezzatissima grazie alla partecipazione alla 20° edizione di “Amici di Maria de Filippi”, si è aperto circa il proprio privato. Durante un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, l'artista ha raccontato di un'esperienza davvero tragica, da cui trae inoltre origine il suo nome d'arte.

"A sette anni sono finito in coma per una crisi epilettica causata da un virus che aveva attaccato il cervelletto. Ci sono rimasto sette giorni… Credo per questo di avere sette vite, come i gatti…", ha dichiarato Aka7even al Corriere, spiegando così da cosa deriva quel suo strano pseudonimo.

Al secolo Luca Marzano, il cantante è andato a ritroso nella sua storia, ripescando i ricordi del periodo più buio vissuto nella sua vita. Un periodo che non può che tornargli alla mente in maniera vivida proprio in questo periodo storico, in cui la parola virus è purtroppo indissolubilmente legata alle nostre vite odierne.

Fortunatamente l'esperienza tragica vissuta dall'artista quando era solamente un bambino si è risolta, passando dal tragico allo "scampato", e adesso è soltanto un ricordo. Un indelebile ricordo, chiaramente.

“Credo di avere sette vite come i gatti”, ha scherzato Aka7even.

Quanta saggezza in un ventenne

approfondimento

Aka7even, arriva il repack Aka 7even Summer Edition: info e tracklist

"Fisicamente non sono certo un palestrato, ma sto imparando a convivere con i miei difetti", ha aggiunto l'artista, schierandosi così dalla parte del movimento body positive.


Oltre ad accettarsi per quello che è a livello fisico, Aka7even si dimostra molto saggio anche per quanto riguarda la sua sfera professionale. Nonostante la giovane età, questo ragazzo ha i piedi per terra, come si suol dire.


Quando pensa al futuro, ammette pure la possibilità che inaspettati colpi di scena possano cambiare il corso della sua vita, artisticamente e non solo.
"Tengo aperta ogni porta: oggi sono un artista, domani potrei scegliere di fare il meccanico", ha concluso il cantante.


Come purtroppo spesso accade, vivere e sopravvivere a eventi tragici comporta un tesoretto notevole di saggezza (diciamo purtroppo perché è un peccato che quel tesoretto si arricchisca soltanto affrontando le avversità della vita).

Il vissuto difficilissimo di Aka7even, con un esperienza di coma in tenera età, l'ha aiutato a riconoscere l'importanza di vivere pienamente ogni attimo della vita, facendogli inoltre capire quanto sia fondamentale non perdersi mai d'animo e non mollare.

La carriera di Aka7even

approfondimento

Aka 7even racconta il diritto di essere liberi nel suo album omonimo

Aka7even ha raggiunto la fama partecipando alla ventesima edizione del talent show “Amici di Maria de Filippi”.

Ha conquistato il terzo posto finale, posizionandosi dietro alla vincitrice Giulia Stabile e all’altro cantautore arrivato secondo, ossia Sangiovanni.

Dopodiché si è imposto nelle classifiche italiane grazie alla sua canzone diventata il tormentone estivo per eccellenza, ossia "Loca".

Luca Marzano, questo il suo nome all'anagrafe, è nato a Vico Equense, comune della città metropolitana di Napoli.
Nonostante abbia soltanto 20 anni, Aka7even è già sia autore sia interprete sia produttore di tutti i suoi brani.


Fa parte della squadra di Cosmophonix Production, celebre etichetta discografica indipendente italiana.


Nel maggio del 2019 ha debuttato con il suo primo disco di inediti, dal titolo Chiaroscuro. Il successo è stato praticamente immediato, con migliaia di visualizzazioni su YouTube e un'esplosione di like e consensi.
I numerosi singoli pubblicati dopo l'esordio gli hanno permesso di farsi conoscere e amare dal pubblico.
Da “Hotel” con Sac1 a “Chupa” con il produttore BossFamily fino a “Coco” con Biondo (anche quest'ultimo è un concorrente del talent Amici) fino ad arrivare alla rivisitazione della sigla della serie televisiva “La Casa di Carta”, sono tanti i successi di cui questa giovane promessa della musica italiana può già vantarsi.

Ma lui non se ne vanta. Sempre grazie a quel tesoretto di saggezza che le avversità della vita gli hanno permesso di mettere da parte, pronta all’uso.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.