Eurovision 2020, Diodato canta "Fai Rumore" in un'Arena di Verona deserta

Musica

Dopo la vittoria del David di Donatello, Diodato emoziona con “Fai Rumore” in una location magica

Si aggiunge un’altra emozione unica al 2020 di Diodato. Dopo aver vinto il Festival di Sanremo e il David di Donatello rispettivamente con “Fai Rumore” e “Che Vita Meravigliosa”, il cantautore parteciperà all’Europe Shine a Light. Si tratta dell’evento creato ad hoc per sostituire l’Eurovision Song Contest, annullato a causa dell’emergenza Coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - I NUMERI ITALIANI: GRAFICHE). Per l’occasione Diodato interpreterà la sua “Fai Rumore” nel suggestivo scenario dell’Arena di Verona con i quattro archi dell’ala illuminati dal tricolore. Solo il cantautore in scena, in una location completamente deserta che accentua ulteriormente il fascino.

L’emozione di Diodato

L’esibizione sarà trasmessa sabato 16 maggio per il pubblico televisivo europeo e australiano, ma Diodato ha già raccontato in una lunga intervista tutte le sue sensazioni: «Cantare da solo quel brano in un tempio della musica mondiale e poterne riaccendere le luci è stato motivo di orgoglio e un’emozione fortissima. La musica abbatte le barriere e cancella i confini, è un motivo di unione. Più di quanto non abbia dimostrato di esserlo in questo periodo la politica. L’Europa in questo periodo ha avuto difficoltà a mostrarsi unita. Questa manifestazione dice che siamo parte di un corpo unico». Ad “Europe Shine A Light” parteciperanno anche i protagonisti che hanno partecipato nelle ultime edizioni. Per l’Italia ci saranno Mahmood, Gabbani, la coppia Ermal Meta e Fabrizio Moro, Francesca Michielin, Il Volo e Al Bano (TUTTI GLI ARTISTI PRESENTI).

L’omaggio a Domenico Modugno

approfondimento

Diodato protagonista a Europe Shine a Light: l'intervista

Inoltre Diodato (LE CANZONI PIU’ FAMOSE) si cimenterà in un omaggio a Domenico Modugno che ha partecipato all’edizione del 1958, città che quest’anno avrebbe ospitato nuovamente l’evento. Lo stesso Diodato ha accolto con grande emozione la possibilità di celebrare la figura di Modugno. A Sky Tg24 ha raccontato di aver studiato la sua musica e il suo modo di trasmettere anche fisicamente la passione per la musica. “Ogni volta che avvicinano il mio nome al suo è una emozione, per me è un faro, lo ho studiato in un periodo della mia vita, è uno dei più grandi artisti di sempre. E’ compreso e amato nel mondo. Abbiamo anche la stessa etichetta discografica, la Carosello Record. Quando ho visto sul sito di Carosello i nostri nomi vicini ho realizzato uno screenshot. Penso di omaggiarlo”. Diodato ha poi annunciato che arriverà nuova musica. Il cantautore ha spiegato di aver vissuto la quarantena come momento per riflettere e riordinare le idee: “Poi ho iniziato a buttare giù su semplici fogli cose che forse ascolterete molto presto”.

Fai Rumore” era il brano che avrebbe rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest, manifestazione annullata per la prima volta dopo 64 anni: «È la prima volta dal 1956 che non ci sarà l’Esc. È un momento triste, ma abbiamo pensato a questa alternativa che vuole unire l’Europa» ha dichiarato Jon Ola Sand, executive supervisor dell’Eurovision.

Spettacolo: Per te