Vasco Rossi, le frasi più belle di alcune delle canzoni più celebri

Vasco Rossi è un’istituzione della musica italiana, è impossibile trovare qualcuno che non conosca a memoria almeno una decina di sue canzoni, così come risulta difficile se non impossibile stilare una classifica dei suoi brani più belli. Proviamo a sceglierne 5 tra i suoi più importanti e a proporvi le frasi più significative del Blasco.

 

Vasco Rossi, in autunno "la mia ultima canzone"

Il Blasco, come lo hanno rinominato i suoi fan, è nato a Zocca, in provincia di Modena, il 7 febbraio 1952 ed è uno dei cantautori italiani più amati e più conosciuti nel nostro Paese.

Vasco Rossi: il rapporto con i fan e con i colleghi

I suoi concerti registrano sempre sold out, gli stadi molto spesso non riescono nemmeno a contenere tutto il pubblico. Durante i suoi live succede di tutto: ragazze che si filano il reggiseno, che salgono sul palco, che piangono. I fan lo venerano, lo osannano, lo acclamano e lo amano come fosse un Dio. Vasco Rossi è anche un apprezzatissimo paroliere. Ha scritto e continua a comporre testi, anzi poesie, a tantissimi artisti italiani: Laura Pausini, Emma Marrone, Patty Pravo, Irene Grandi, Noemi, Gli Stadio. Giusto per citarne qualcuno. Forse le sue canzoni più belle sono anche quelle più “vecchie”. Oggi proviamo a proporvi le frasi più significative, quelle che molto spesso i fan si tatuano, di 5 canzoni più famose e importanti della carriera del Blasco.

 

Albachiara (1979)

"Respiri piano per non far rumore

Ti addormenti di sera

Ti risvegli con il sole

Sei chiara come un'alba

Sei fresca come l'aria

Diventi rossa se qualcuno ti guarda

E sei fantastica quando sei assorta

Nei tuoi problemi

Nei tuoi pensieri

Ti vesti svogliatamente

Non metti mai niente

Che possa attirare attenzione

Un particolare

Solo per farti guardare."

Una canzone per te (1983)

"Una canzone per te 

Non te l'aspettavi eh

Invece eccola qua 

Come mi è venuta 

E chi lo sa

Le mie canzoni nascono da sole 

Vengono fuori già con le parole

Una canzone per te 

E non ci credi, eh?

Sorridi e abbassi gli occhi un istante 

E dici, "Non credo d'essere così importante" 

Ma dici una bugia 

Infatti scappi via."

Ogni volta (1982)

"E ogni volta che viene giorno 

Ogni volta che ritorno 

Ogni volta che cammino e 

Mi sembra di averti vicino 

Ogni volta che mi guardo intorno 

Ogni volta che non me ne accorgo 

Ogni volta che viene giorno

E ogni volta che mi sveglio 

Ogni volta che mi sbaglio 

Ogni volta che sono sicuro e 

Ogni volta che mi sento solo 

Ogni volta che mi viene in mente 

Qualche cosa che non c'entra niente 

Ogni volta."

Rewind (1998)

"A meno che tu non sia l'unica

L'unica davvero per me le altre

Le altre sì che le vedo 

Ma te ti sento dentro come un pugno

Quando ti vedo ballare

Vorrei morire

Vorrei stringerti le braccia 

Le braccia attorno al collo e baciarti 

Baciarti dappertutto

Vorrei possederti

Sulla poltrona di casa mia

Con il rewind 

E tutto il necessario per poterti stare dietro

Perché tu vai, vai

Veloce come il vento

Quante espressioni di godimento sul tuo volto".

Sally (1996)  

"Sally cammina per la strada sicura 

Senza pensare a niente 

Ormai guarda la gente 

Con aria indifferente 

Sono lontani quei momenti 

Quando uno sguardo provocava turbamenti 

Quando la vita era più facile 

E si potevano mangiare anche le fragole 

Perché la vita è un brivido che vola via 

È tutto un equilibrio sopra la follia 

Sopra follia

Senti che fuori piove 

Senti che bel rumore

Ma forse Sally è proprio questo il senso, il senso, il senso

Del tuo vagare 

Forse davvero ci si deve sentire 

Alla fine un po' male 

Forse alla fine di questa triste storia 

Qualcuno troverà il coraggio 

Per affrontare i sensi di colpa 

E cancellarli da questo viaggio 

Per vivere davvero ogni momento 

Con ogni suo turbamento 

E come se fosse l'ultimo".