X Factor 2017, finalisti: chi è Samuel Storm?

È arrivato come una “tempesta perfetta” – come dice il suo cognome – sul palco di X Factor 2017  e ora punta dritto alla Finale del Mediolanum Forum di Assago: chi è Samuel Storm  e come è stato il suo percorso?

Alle Audizioni di X Factor 2017 era già stato indicato come possibile vincitore di X Factor 2017: di chi stiamo parlando? Il nome è quello di Samuel Storm, 19enne nigeriano dalla voce incredibile che, dal primo secondo, ha subito stregato tutti.

Chi è Samuel Storm?

Fin dai primi giorni di Audizioni il pubblico di quest’anno è stato incredibilmente stupito da voci meravigliose e narranti, come quella di Samuel Storm. Chi è? I fan di X Factor 2017 sanno praticamente ogni cosa di lui, anche se del suo passato ha parlato in approfondito soltanto attraverso il suo inedito: “The Story”. La prima volta che Samuel è salito on stage ci ha regalato le note di una canzone scritta da lui, ma non la stessa che ci ha fatto ascoltare al quinto Live, la gara degli inediti in cui ogni concorrente ha presentato al pubblico il proprio lavoro. Storm, come una tempesta di emozioni, aveva già raccontato qualcosa di sé ai giudici e al pubblico del talent, anche se è chiara fin da subito la sua voglia di riscatto da un passato piuttosto doloroso. È fiero delle sue origini nigeriane e non può dimenticarle, ma nella voce del ragazzo degli Under Uomini c’è molto di più che sofferenza, un viaggio lunghissimo – di 9 mesi – attraverso l'Africa e il mare e un rapporto difficile con i genitori. C’è talento, eccome se c’è: “Il tuo è il timbro più bello di tutti qui dentro” gli ha sempre detto Manuel Agnelli nonostante Samuel Storm non faccia parte dei Gruppi. Fedez? Come ha evidenziato durante la Semifinale, secondo lui il 19enne “è la Voce di questa edizione di X Factor”, qualcosa che di certo non passa inosservata agli occhi e alle orecchie del pubblico. È proprio dei suoi fan, però, che Samuel avrà più bisogno in Finale visto che al settimo Live, per la prima volta, arriva un ballottaggio. Si tratta del quarto – o l’ennesimo? – dei ROS, i guerrieri del talent che questa volta si sfidano con un altro lottatore di prima categoria. Il nigeriano convince tutti con la sua esibizione sul cavallo di battaglia e il banco dei giudici lo premia, garantendogli un accesso al Mediolanum Forum di Assago, tra le lacrime commosse di Fedez.

Samuel Storm e la sua Catania: nostalgia della sua “Home”

In uno dei brani cantati da Samuel Storm, “Unsteady”, il ragazzo aveva espresso ogni sua emozione riguardo un concetto per lui molto importante, quello di “Casa”, che in inglese può essere espresso in due modi diversi. “House è dove abiti” aveva spiegato il nigeriano ai microfoni del confessionale, “ma Home è dove ci sono le persone a cui vuoi bene”. È proprio quel luogo che a Samuel manca più di ogni altra cosa, come ha più volte manifestato all’interno del Loft o nei piccoli “battibecchi” con Fedez riguardo la sua voglia di cantare pezzi diversi da quelli assegnati. “Vorrei fare brani più allegri, dove posso ballare” dice Storm, forse per slegarsi da un’immagine sempre uguale a se stessa, ma il suo desiderio viene “stroncato” al sesto Live da Agnelli: “ti preferisco quando sei triste” aveva detto il rocker, visto che la voce di Storm è perfetta per i brani drammatici visti i suoi toni caldi, graffianti, profondi. Per la Finale? Staremo a vedere che cosa succederà e se Samuel Storm tornerà a Catania, la sua Home di cui tanto ha nostalgia, come vincitore di X Factor 2017. Una cosa è certa: al suo ritorno in Sicilia sarà un cantante, in tutto e per tutto.

gif
Guarda tutte le gif di X Factor 2017
TAG: