Kimi, trailer del film di Steven Soderbergh con Zoe Kravitz

Cinema

Il thriller, incentrato su una donna agorafobica che si trova ad indagare su un crimine, arriverà su HBO Max il 10 febbraio

Pubblicato il trailer di Kimi, il nuovo film di Steven Soderbergh con protagonista Zoe Kravitz. La pellicola arriverà su HBO Max il 10 febbraio.

Kimi, cosa sappiamo

approfondimento

Migliori film in uscita a gennaio 2022 in streaming e al cinema. FOTO

Il film descrive un mondo in cui Kimi, nome di un assistente digitale simile ad Alexa o Siri, è in grado di registrare ogni momento della vita delle persone. Ecco la sinossi ufficiale: il film segue un’operatrice tecnologica agorafobica che scopre prove registrate di un crimine violento durante una normale revisione del flusso di dati e cerca di segnalarlo nella catena di comando della sua azienda. Incontrando resistenza e burocrazia, si rende conto che per essere coinvolta dovrà fare la cosa che teme di più: lasciare il suo appartamento. Nel cast ci sono anche Byron Bowers, Jaime Camil, Erika Christensen, Derek DelGaudio, Robin Givens, Charles Halford, Devin Retray e Jacob Vargas. La sceneggiatura è firmata da David Koepp.

Kimi, le parole di Soderbergh

Steven Soderbergh, all’inizio di quest’anno, ha rivelato che Kimi è un incrocio tra “La conversazione” di Francis Ford Coppola (1974) e “Panic Room” di David Fincher (2002). “Che sia ambientato all’indomani del Covid è un aspetto della storia. Aziende tecnologiche che hanno molti dispositivi di ascolto in molte case, cosa stanno raccogliendo? E se lavorassi per una di queste aziende?”. Il regista si è detto molto felice di dirigere questa pellicola: “È un’idea che mi è venuta in mente un paio di anni fa. La mia filosofia quando le persone si avvicinano con dei progetti è: se non è un 'inferno', è un no. Questo è stato un 'inferno', sì”. Il regista ha poi raccontato la genesi del film: “Alcuni anni fa, quando David Koepp (lo sceneggiatore ndr) viveva a Londra, bevevamo qualcosa. E lui ha detto: 'Oh, hai letto di questa storia, di questo caso di omicidio in cui pensano di averlo registrato su un Alexa e stanno cercando di usarlo come parte del contenzioso, del procedimento penale? Sto pensando all'idea di una persona che si occupa di analisi vocali e che lavora per una di queste aziende che si occupa di dispositivi di ascolto. E pensa di sentire qualcosa e la compagnia vuole davvero che la lasci cadere.'"

kimi
@Warner Bros

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.