Monaco: sull’orlo della guerra, pubblicato il trailer del film Netflix

Cinema

Tensione, e ritmo serrato nelle immagini in anteprima del film tratto dal bestseller internazionale di Robert Harris con il premio Oscar Jeremy Irons e George MacKay

Il 1938, nello specifico l'autunno di quel terribile anno ricordato nei libri di storia per il dilagare del nazionalismo nel continente europeo, torna sullo schermo con “Monaco: sull'orlo della guerra”, emozionante pellicola diretta da Christian Schwochow, di cui è ora disponibile il trailer in italiano. Il titolo sarà visibile al cinema a gennaio, in alcune sale selezionate, e in tv, in streaming nel catalogo Netflix, a partire dal 21 gennaio. Il film sarà visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick.

La trama del film: il caldo autunno del 1938

approfondimento

I migliori film da vedere a dicembre al cinema e in streaming. FOTO

Le prime immagini di “Munich - The Edge of War”, titolo originale di “Monaco: sull'orlo della guerra”, rivelano la cura del regista Christian Schwochow per la ricostruzione degli ambienti e dei profili dei personaggi tratteggiati dalla penna di Robert Harris, autore della storia contenuta nel bestseller omonimo del 2017. Da quel fortunato libro è tratta la pellicola che arriverà col nuovo anno in tv, che appassionerà certamente sia gli amanti dello spionaggio che quelli della grande storia, un racconto avvincente chiamato a trasportare il pubblico nell'autunno convulso del 1938, stagione segnata da avvenimenti che avrebbero cambiato per sempre il corso dell'umanità.

La guerra mondiale è alle porte, come certamente saprà lo spettatore, ma le potenze internazionali sono al lavoro, negli ultimi giorni di settembre di quell'anno, per trovare una soluzione diplomatica alle mire espansionistiche della potenza tedesca in ascesa. In prima linea nelle trattative, Francia, Italia e Regno Unito, compatte nel cercare un accordo per scongiurare il conflitto e contenere le ambizioni di Adolf Hitler. Parte della disputa si svolse, però, in segreto, lontano dai tavoli ufficiali: due giovani diplomatici, ex compagni di studi di Oxford, uno inglese e l'altro tedesco, si ritrovano a Monaco, la cittadina che dà il titolo al film e dove è in programma un'importante conferenza, per confrontarsi per conto dei loro governi. L'incontro è preludio della frattura che avverrà di lì a poco, quando scoppierà la guerra, e i due si troveranno, inevitabilmente, schierati su fronti opposti.

Nel cast, Jeremy Irons nel ruolo di Chamberlain

A dare il volto ai due giovani protagonisti, gli attori George MacKay e Jannis Niewöhner, interpreti rispettivamente del funzionario pubblico britannico Hugh Legat e del diplomatico tedesco Paul von Hartmann. Il primo, attore ventinovenne, ha già fornito un'ottima prova nei panni di personaggi storici avendo recitato il ruolo del protagonista nell'acclamato “1917” di Sam Mendes; Niewöhner, a sua volta, ha recitato in numerose produzioni internazionali. Nel cast, che vede Ulrich Matthes nei panni di Adolf Hitler, spicca il premio Oscar Jeremy Irons, volto di Neville Chamberlain: il politico viene qui presentato sotto un profilo più umano ed empatico.
Diretto da Christian Schwochow, che ha esordito dietro la macchina da presa nel 2005, ed è regista di vari titoli per il cinema e per la tv, oltre che degli episodi della terza stagione di “The Crown”, il film è stato girato con un copione scritto da Ben Power, già autore per la tv della serie britannica “The Hollow Crown”.

Spettacolo: Per te